Come scegliere ed applicare l’illuminante

illuminante
L’illuminante o highlighter è quel meraviglioso prodotto che vi permette di dare alla vostra base trucco un finish radioso, giovanile come se la vostra pelle fosse baciata dalla rugiada. Anche se di solito siamo solite scervellarci per la scelta del fondotinta, anche l’illuminante va scelto con accuratezza. In questo post vediamo proprio come scegliere l’illuminante a seconda del proprio tono di pelle. Ma prima ricordiamo alcune questioni fondamenti relative all’illuminante.

Tipi di prodotti

Esistono fondamentalmente due tipi di illuminanti: quelli in polvere o quelli liquidi/cremosi. Gli illuminanti in polvere (sfusa o compatta) hanno un effetto più discreto e sono più indicati per chi ha la pelle tendente a lucidarsi. Se avete un illuminante liquido (con contagocce) potete anche pensare di aggiungere una goccia di prodotto al vostro fondotinta

Pennello o spugnetta?

Esattamente come tutti i prodotti per il contouring possono essere applicati sia con i pennelli che con la spugnetta. In generale gli illuminanti in crema/liquidi preferiscono la spugnetta in stile Beauty Blender. In generale poi indipendentemente che si tratti della spugnetta o del pennello ricordate che particolari piccoli, richiedono strumenti piccoli. Non pensate quindi di applicare l’illuminante sopra gli zigomi con il pennello da cipria!

Dove si applica l’illuminante?

Buona domanda! L’illuminante su applica principalmente sul viso nei seguenti punti:

  • sull’arco di cupido per fare sembrare le labbra più sporgenti
  • sulla punta del naso per farlo sembrare piccolo
  • al di sopra degli zigomi (nell’area sopra a quella in cui applichiamo il blush)
  • sotto l’osso sopraccigliare e nell’angolo interno nell’occhio, per ingrandire degli occhi piccoli

Si può anche applicare un po’ di illuminante sul corpo al fine di esaltare l’abbronzatura.

Ed ora veniamo alla scelta delle tonalità

Carnagione chiara

Per chi ha la pelle color porcellana o comunque molto chiara vanno bene i toni perlescenti, le tonalità argento-ghiaccio e quella champagne che donano una certa luminosità ma non risultano invadenti. Evitate le tonalità troppo calde o con sfumature rosse che risulterebbero troppo evidenti e quindi false. Se volete “scaldare” un po’ l’incarnato allora affidatevi al un blush color pesca. Le più giovani possono provare anche con un prodotto iridescente.

Carnagione da media a olivatra

Per evitare di dare alla vostra carnagione un look troppo “ghiacciato” optate per delle tonalità calde come quelle color pesca o con sottotono dorato. Se la vostra pelle sta bene con le tonalità bronzo provate ad aggiungere un po’ di questo colore anche nel trucco occhi e labbra: vi aiuterà a raggiungere quel cosiddetto look “sun kissed” senza aver passato, ore ed ore in spiaggia!

Carnagioni scure

Le carnagioni scure stanno bene con la tonalità rose gold e le tonalità bronzee. Basta essere sicure di cercare le opzioni che racchiudano una tonnellata di pigmenti ed evitate le sfumature opalescenti e gelide, poiché possono far sembrare la pelle grigia anziché “accesa” dall’interno.

Ti potrebbe anche interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *