Cocktail ispirati dalle dive di Hollywood degli anni 30 e 40.

cocktail-goldenage-hollywood
0Shares
0 0

Non so voi, ma tra le prime cose che mi vengono in mente quando penso a Dita Von Teese, è lei immersa in una gigantesca coppa di Martini mentre impugna, un altrettanto enorme oliva fatta di spugna. Ma per quanto Dita sia di ispirazione per molte donne, il binomio tra dive e drink sofisticati non è certo una novità. Per questo motivo in questo articolo ho raccolto tutti i cocktail ispirati dalle dive del cinema della Golden Age of Hollywood durante gli anni 30 e 40. Per la serie #iostoacasa e bevo glamour!

ginger-rogers-cocktail

Ginger Rogers

Non solo bellissima ma anche artista versatile che iniziando dal Vaudeville a fine anni ’20, si destreggiò tra teatro e cinema soprattutto nella categoria musical grazie soprattutto grazie al sodalizio artistico con il ballerino Fred Asteire. La cosa divertente è che, nonostante il loro affiatamento sul palco fosse massimo e la loro complicità alle stelle, nella vita reale non si sopportassero proprio! Si sposò 5 volte e nel 1941 vinse un oscar come miglior attrice. Il cocktail a lei dedicato vi darà una bella sferzata di freschezza. Lo ammetto me lo berrei!

Ingredienti

  • 8-12 foglie di menta
  • 1/2 oncia di sciroppo di zenzero
  • 1 1/2 oncia di gin * 1/2 oncia di succo di lime fresco
  • Ginger ale
  • Spicchio di lime per guarnire
greta-garbo-cocktail

Greta Garbo

Detta La Divina, ha debuttato come attrice negli anni ‘20 e se ve lo state chiedendo non era italiana ma svedese (vero nome Greta Lovisa Gustafsson). Greta Garbo si è fatta conoscere a partire da alcune pellicole del cinema muto e continuando a recitare fino agli anni ’40, interpretando celebri eroine della vita reale così come della letteratura come Mata Hari o Anna Karenina . Il cocktail a lei dedicato? Intensissimo!

  • 45 ml Rum light
  • 30 ml Succo di lime
  • 10 ml Maraschino
  • 1 Goccia/Spruzzo Pastis
  • 20 ml Sciroppo
  • Anice stellato
  • Cubetti di ghiaccio
jean-harlow

Jean Harlow

Non solo viene ricordata come attrice ma anche e soprattutto, come sex symbol americano per eccellenza. Bionda platinatissima, è lei che diede l’ispirazione per l’altrettanto platinatissima chioma di Marilyn Monroe. Vita sentimentale travagliatissima, 3 matrimoni in 9 anni. Morì giovanissima a soli 26 anni ed in circostanze molto misteriose. Rifugiatasi dalla madre a causa di una nefrite, questa a causa della sua appartenenza alla chiesa scientista non si adoperò perché le fossero prestate le dovute cure mediche. Quando gli attori Clark Gable, William Powell (al quale era legata) e il dirigente della sua casa di produzione, accompagnati dalla polizia riuscirono a rintracciarla per lei ormai era troppo tardi. In cocktail a lei dedicato, quanto ad ingredienti va a rispecchiare il suo lato più dolce.

Ingredienti:

  • 2 once rum (leggero)
  • 2 once vermouth (dolce)
  • Decorazione: scorza di limone
mae-west-cocktail

Mae West

Mae West ha già trovato spazio su queste pagine sull’articolo sugli abiti da pin up ma anche nell’articolo dedicato ai segreti di bellezza delle dive di Hollywood. Non solo fu considerata una delle prime pin up per il suo corpo decisamente procace, ma era anche conosciuta per il suo humor sopra le righe (sua la frase “Hai in tasca una pistola o sei semplicemente felice di vedermi?”) ed i suoi look esplosivi. Il drink che le fu dedicato è pepato proprio come lei!

Ingredienti:

  • Tuorlo di 1 uovo
  • 1 cucchiaino di zucchero superfine
  • 3 once di brandy
  • pepe di Caienna
marilyn-monroe-cocktail

Marilyn Monroe

Marilyn Monroe è, tra queste dive, quella che necessita di meno presentazioni. Il suo cocktail? Glamour, perchè contenente champagne e lezioso con non una, ma bensì due ciliegine per guarnire!

Ingredienti:

  • 4 parti di Champagne (consigliato il Dom Pérignon)
  • 1/4 parte di granatina
  • 1  parte di applejack o calvados
  • due ciliegine per guarnire

Ti potrebbe anche interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *