Greta Garbo ed i suoi segreti di bellezza

greta-garbo-bellezza
0Shares
0 0

Ormai lo sapete che sono attratta dai canoni di bellezza d’altri tempi ma anche e soprattutto dai segreti di bellezza delle dive di Hollywood. Oggi in questa pagina vorrei concentrarmi su una delle dive più affascinanti ed apprezzate di quel periodo ovvero Greta Garbo, detta anche non a caso, la Divina. Pochi segreti di bellezza ma portati avanti con una costanza totale.

Carnagione e base

Il segrete dell’incarnato perfetto di Greta Garbo non stava in costose creme viso o trattamenti professionali ma nell’uso di una spazzola viso. Mattina e sera una detersione completa del viso con una spazzola dedicata al fine di rimuovere sporco, cellule morte e residui di makeup. Chissà cosa avrebbe pensato oggi della spazzola Clarisonic?

Per quanto riguarda la base trucco, questa era realizzata con una leggera base di Max Faxtor chiamata Silver Stone, un prodotto molto apprezzato anche da altre star di Hollywood che grazie al suo finish leggermente argentato conferiva una “certa lucentezza” alla pelle.

greta-garbo-anni29
Greta Garbo esordì nel cinema muto durante gli anni 20.

Routine Ciglia

All’epoca si diceva che Greta Garbo avesse le ciglia come le zampe di un millepiedi. Questo era sicuramente vero e dietro alla loro bellezza ed alla loro lunghezza, c’era un’attenta routine fatta almeno di tre steps:

  1. Stimolare la crescita delle ciglia massaggiandole delicatamente con il polpastrello
  2. Nutrire le ciglia con una sostanza chiamata ossido giallo di mercurio, un prodotto farmaceutico che non viene più prodotto in maniera industriale ma che è specifico per l’aria delle palpebre e per le ciglia, non a caso le farmacie che lo producono in modo artigianale lo usano come cura per i pidocchi delle ciglia
  3. Spazzolare accuratamente ogni sera le ciglia prima di andare a dormire

Vasellina multiuso

Prima ancora che l’industria cosmetica facesse passi in avanti da gigante con i suoi cosmetici, le donne si ingegnavano nella creazione dei propri cosmetici utilizzando gli ingredienti che avevano in casa come la vasellina. Se Marilyn Monroe la utilizzava per creare quelle labbra altamente seduttive per cui è diventata famosa, anche Greta Garbo utilizzava la vasellina per almeno tre scopi:

  1. Come base per il mascara
  2. Come primer sulle palpebre per creare quei perfetti smokey eyes per cui è diventata famosa
  3. Per creare una sorta di eyeliner ante literam, mescolando vasellina e pigmento di carbone. Idea che poi molte altre colleghe le copiarono.
greta-garbo-profumi

Prodotti di bellezza usati da Greta Garbo che sono ancora in commercio.

Sareste stupite di quanti cosmetici utilizzati nel presente hanno in realtà una storia lunghissima. Qui sotto non a caso trovate alcuni prodotti di bellezza che Greta Garbo utilizzava e che ancora potete trovare in commercio.

Ma matita Kohl di Max Factor che spesso si trovò a truccare la diva. I mascara della Rimmel, certo un po’ generica come informazione ma se Greta Garbo dovesse usare un mascara Rimmel oggi, sicuramente userebbe il ScandalEyes Retro Glam.

Più interessante invece la questione profumi. Tra le sue fragranze preferite infatti Arpage di Lavin, una fragranza francese rimasta nel look e nell’aroma uguale agli anni ’20 ed acquistabile su Notino per esempio. Da segnalare anche il profumo Vent Vert di Balmain , fragranza creata nel 1946 ed apprezzata anche da Brigitte Bardot.

Per quanto riguarda la cura della pelle, tra i prodotti preferiti il balsamo riparatore Phormula 3-9 di Erno Laszlo acquistabile su Lookfantastic ad un prezzo decisamente proibitivo.

Ti potrebbe anche interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *