Alla scoperta delle mie pratiche antirughe naturali

antirughe-naturali
Shares

La scienza cosmetica e la medicina estetica hanno attualmente raggiunto gradi di sviluppo ed avanguardia che fino a poco tempo fa erano impensabili. Creme e sieri che rivelano la loro efficacia in pochissime applicazioni e trattamenti di medicina estetica che in pochi minuti e con tempi di recupero brevissimi riescono a far tornare indietro le lancette dell’orologio di molti anni. Sconfiggere i segni del tempo ad oggi è assolutamente alla portata di tutti anche se è bene ricordare due “fatti” inequivocabili:

  • Questi trattamenti e cosmetici possono essere anche molto costosi
  • Una dettagliata routine di “prevenzione” riuscirà a spostare più avanti nel tempo il dover ricorrere a trattamenti invasivi ed al chirurgo estetico

Alla luce di queste due affermazioni che nessuno potrà smentire, personalmente ho abbinato ad una skin routine molto “studiata” tutta una serie di pratiche benefiche che definirei antirughe naturali. Qui di seguito le best practice che porto avanti ogni giorno o quasi. Alcune richiedono pochissimo impegno, per altre invece è richiesto un minimo di studio.

Ogni giorno che ci sia il sole o piova, che io esca o rimanga in casa applico sempre una crema viso con protezione solare. SPF30 durante autunno inverno, SPF50 durante la bella stagione. Questo per evitare macchie solari e melasma, che nel caso utilizziate contraccettivi orali rappresenta un rischio non così ipotetico.

Ogni giorno dormo su una federa di seta. Delle federe di seta ho già parlato abbondantemente in questo beauty blog. Per questo motivo vi lascio il mio video sulle federe di seta che portano con se numerosissimi benefici elencati nel video.

Ogni giorno al mattino utilizzo il roller di giada. È uno strumento per il massaggio viso facilissimo da utilizzare, è impossibile sbagliare nel suo utilizzo e non richiedere l’utilizzo di creme. È molto piacevole e rilassante.

Quasi ogni sera prima di andare a letto mi concedo un rapido “massaggio buccale” che è il massaggio attraverso il cavo orale. Un massaggio che come potete immaginare avviene dall’interno della bocca ed ha lo scopo di sciogliere eventuali contratture dei muscoli a livello di guance, mandibole e pieghe naso labiali.

Se esco, indosso sempre gli occhiali da sole. Anche con il sole più “timido” io porto gli occhiali da sole. Questo per evitare la formazione delle zampe di gallina. Questa pratica sta pagando, infatti a 38 anni le zampe di gallina ancora non si vedono.

Tre o quattro volte alla settimana faccio delle applicazioni di taping facciale. Il taping muscolare è un’ottima pratica per fare un lavoro passivo sui muscoli, ed ovviamente può essere utilizzato sul viso su cui sono presenti decine e decine di muscoli. Il taping facciale può essere lasciato in posa da un minimo di 1-2 ore fino ad otto ore, ed ottimo per liftare il viso, rilassare i muscoli, eliminare il doppio mento e drenare i liquidi in eccesso.

Almeno tre volte a settimana massaggio il viso con l’aiuto di una pietra guasha e di un olio viso leggero (attualmente sto usando l’olio di jojoba). La guasha è ottima per ottenere un effetto liftato, per sciogliere i muscoli in spasmo e per drenare i liquidi dal viso, quei liquidi che spesso al mattino si acculano sul nostro viso e ci fanno sembrare un bull dog.

Ti potrebbe anche interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.