#ShoppingSenzaConfini @ Centro Commerciale Atrio (Villach – Austria)

IMG-20190614-WA0012
Non sarebbe bellissimo se le nostre shopping experience avessero un’impronta green non solo per i prodotti che decidiamo di comprare, ma anche in base a dove decidiamo di comprarli? Quella che vi vado a raccontare è l’esperienza di shopping experience che ho potuto fare presso il Centro Commerciale Atrio a Villach (Carinzia – Austria). Sono stata invitata come beauty blogger professionista, esperienza che mi ha dato la possibilità di prendere coscienza del modo di concepire lo shopping oltre il confine, nonché di conoscere marchi e negozi che non avevo mai avuto la possibilità di visitare, grazie anche ad alcuni coupon che mi sono stati offerti dal centro.

Una panoramica sul centro commerciale Atrio.

Si tratta del centro commerciale più grande della regione e sta a pochi kilometri dal confine italiano di Tarvisio. Ma i primati del centro commerciale Atrio sono molti: non solo è un centro che negli anni ha posto la massima attenzione all’eliminazione della barriere architettoniche rispetto ai disabili, ma è anche e soprattutto il centro commerciale più ecosostenibile d’Europa. Questo non solo perchè è realizzato con materiali ecocompatibili ma soprattutto perchè alimentato da energie rinnovabili. Il centro commerciale poggia infatti su oltre 600 piloni sotterranei che trasformano il calore del sottosuolo in energia geotermica. Il calore viene trasformato in energia utile per alimentare con appositi e sofisticati gli impianti di condizionamento e climatizzazione del centro. L’avreste mai detto che fare spese potesse fare bene all’ambiente?

Sembra un off topic ma vi vorrei raccontare un elemento, che vi fa capire il mood di questo shopping center. Al centro del complesso c’è come una mini arena destinata ai bimbi con un pavimento extra lucido, su cui i più piccoli una volta tolte le scarpe ed indossate delle maxi ciabattone possono divertirsi a pattinare con i loro amichetti, divertendosi a fare, per l’appunto, i bambini! Altro che bambini dell’asilo con lo smartphone… non so se avete capito quello che intendo! Che poi ad un’analisi più attenta l’area “pattinabile” è una veduta aerea della Carinzia: un enorme mappa calpestabile che oltre alla Carinzia mostra porzioni di Italia e Slovenia a voler sottolineare l’intento “Senza c

Sarà anche che la cultura austriaca è molto differente da quella italiana, ma tutto mi è sembrato tutto più rilassato e meno caotico. Forse perchè è stato progettato in collaborazione con uno psicologo? 🤔

Una roadmap tutta beauty!

Ho deciso di trasformare la mia visita al centro commerciale Atrio in una vera e propria roadmap beauty. Per questo mettetevi comode, e preparati gli “Ohooo!”.

La mia roadmap beauty è iniziata al negozio Douglas al primo piano.

La selezione di prodotti è un po’ differente da quella dei negozi Douglas italiani… e meno male perchè ho avuto modo di provare ed annusare brand che avevo conosciuto solo di sfuggita. Tra essi Becca, Art Decò, Clinique Fit, Origins (una linea di cosmesi biologica decisamente lussuosa) e Jo Malone. Di Jo Malone avevo già scritto in un approfondimento dedicato alla profumeria di nicchia e devo dire che propone delle fragranze davvero sontuose! Fragranze per chi non si accontenta del solito profumo Calvin Klein. Al negozio Douglas ho avuto modo anche di farmi realizzare una prova trucco con prodotti Dior e Bobbi Brown. Alla domanda cosa mi sono portata a casa, rispondo: la matita automatica per sopracciglia Brow Wiz di Anastasia Beverly Hills tonalità Blonde. Le dedicherò una recensione, per ora vi basti sapere che tutto l’hype per i prodotti Anastasy B. H è totalmente giustificato!

Ho continuato con il negozio Marionnaud dove ho dedicato buona parte del mio interesse allo stand della Mac Cosmetics. A questo proposito la responsabile del corner la signora Caroline Schuettner è stata gentilissima nel mostrarmi le ultime novità Mac per l’estate e nell’aiutarmi a scegliere una cipria compatta Mac, acquisto che pianificavo da tempo. La mia scelta è caduta sulla Light Mineralize Skin Finish Natural, un prodotto 2 in 1 che può essere applicato come una cipria (con un pennello) o con una beauty blender ottenendo un effetto simile a quello di un fondotinta in polvere minerale. Non è una cipria completamente trasparente (per questo può essere utilizzata come fondotinta leggerissimo), ma ha un finish super setoso ed ideale per chi vuole settare il trucco con una finitura luminosa ma non necessariamente opaca. Sapendo della collaborazione con il centro commerciale ho potuto avere in omaggio anche un rossetto tra cui scegliere. La mia scelta è caduta sul Russian Red, uno dei rossetti più famosi, iconici e “wow” di Mac. Sarà dura mettere da parte il mio amato Ruby Woo, ma vi assicuro che il Russian Red è il rossetto rosso che il mio beauty aspettava da tempo, da molto tempo!

La signora Caroline mi ha anche spiegato i servizi makeup di Mac che esulano dalla semplice vendita. Lo sapete per esempio che realizzano anche trucchi sposa e lezioni di trucco?

Da Marionnaud mi sono anche porta a casa una fragranza della Linea Couvent des Minimes, una casa profumiera francese (precisamente dell’alta Provenza) nata nel 1600 dal chierico e botanico Louis Fuilles. Una linea di colonie ed eau de toilet altamente persistenti, vegani e che si ispirano alla filosofia della “Botanica Nobilis”. La colonia che mi sono portata a casa si chiama Aqua Imperi, una fragranza molto fresca e maschile a base di Lavandino e Mirto.

A seguito dei miei acquisti ho ricevuto una pochettina di Kenzo e la crema corpo in travel size Jeu d’amour, che verrà in ferie con me quest’estate! Inoltre mi sono anche stati donati diversi campioncini dei prodotti per la cura della pelle Dr. Kitzinger tra cui siero e crema viso e filtro solare protezione 50.

La mia roadmap beauty è terminata al negozio di Rituals.

sdr
sdr

Rituals è un brand olandese che ho scoperto la scorsa estate a Bruxelles. Dopo essermi portata a casa lo Scrub della linea Sakura sono rimasta ossessionata dalle loro fragranze. I prodotti Rituals seguono una filosofia orientata alla lentezza, al ritrovare se stessi ed il proprio equilibrio attraverso prodotti che fanno tanto bene al corpo quanto allo spirito. E ciò che è sorprendente è che i negozi Rituals seguono esattamente questa filosofia: luci soffuse, colori che richiamano il mondo del feng shui ed una tazza di thè orientale quando si varca la soglia del negozio. Le varie collezioni di prodotti organizzate in scaffali dedicati in modo che il cliente abbia modo di trovare la fragranza, o meglio il mood che stava cercando. Le commesse (tutte straordinariamente gentili e professionali) presso un apposito lavabo ti fanno provare con movimenti lenti e carezzevoli, gli scrub, le schiume e gli oli da bagno. Ve l’assicuro, dopo aver provato qualche prodotto non facevo altro che accarezzarmi mani ed avambracci, incantati dalla loro liscezza. Mi sono portata a casa lo scrub corpo della linea Sakura (di nuovo!), l’olio doccia Ritual of Happy Buddha, il balsamo piedi Ritual of Dao e lo shower gel Ritual of Samurai (per il consorte).

Inoltre siccome ho raggiunto i 45 euro di acquisti ho avuto in omaggio una bella e capiente borsa mare in tessuto biologico ed un bagnoschiuma full size della linea Ritual of Karma.

Oltre ai negozi sopracitati potete fare incetta di prodotti beauty e/o bio nei negozi DM, Mueller e nell’erboristeria che trovate al piano terra, ricchissima con marchi come Weleda, Lavera ecc…

Quest’ottima presenza di prodotti bio e naturali nei negozi che ho visitato mi è piaciuta molto e ricalca non solo l’amore per i prodotti bio dei paesi di lingua tedesca ma più in generale gli intenti green dello shopping center Atrio.

Food & Beverage

I punti di ristoro nel centro commerciale non mancano e molti di loro, vista la vicinanza con del centro commerciale con il confine italiano, strizzano l’occhio ai gusti italiani. Noi abbiamo scelto di pranzare al Runnig Sushi, uno di quei ristoranti con cibo giapponesi dotati di nastro trasportatore su cui scorrono tanti piccoli assaggini di pietanze orientali di ogni tipo: dal sushi, ai noodles passando per i mochi. La soluzione ideale per chi ha poco tempo e molta fama. Il caffè l’abbiamo preso in una caffetteria chiama Tchibo, un locale molto strano dove potevi indistintamente bere un caffè con un pezzo di torta, acquistare un sacchetto di caffè da portare a casa oppure comprare degli accessori per lo sport ed il tempo libero. Molto, molto singolare… il caffè però era buono!

Per informazioni sito ufficiale https://www.atrio.at/it e pagina Facebook https://www.facebook.com/ATRIO.Villaco/ 

Ti potrebbe anche interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *