Sei trucchi naturali e bio per capelli più puliti

capelli-puliti-trucchi-naturali
0Shares
0 0

Alcune hanno la fortuna di poter lavare i capelli solo una volta alla settimana, poiché il loro cuoio capelluto non è grasso e la chioma non si sporca facilmente. Tutte le altre però, soprattutto chi vanta una chioma lunga, tendono a fare lo shampoo almeno ogni due o tre giorni, mentre c’è chi per esigenze sportive o di lavoro deve lavarle i capelli tutti i giorni. Come fare in questo caso a mantenere la capigliatura pulita, sì, ma senza rovinarla? Esistono dei metodi naturali e bio che consentono di avere capelli più puliti senza ricorrere necessariamente all’utilizzo di sostanze chimiche?

La buona notizia è che sì, esistono. Qui ve ne indicheremo sei.

Adottate quanto più possibile uno stile di vita salutare

La prima dritta è più che altro una regola di vita, che serve per tutti gli aspetti della bellezza e salute: adottare cioè uno stile di vita sano. Questo significa che, compatibilmente con i vostri impegni, dovreste cercare di mangiare in maniera corretta, limitando i grassi e gli zuccheri a vantaggio di proteine, vitamine e sali minerali. A questo occorre aggiungere una giusta attività fisica almeno tre volte alla settimana.

Utilizzate uno shampoo di tipo biologico

La scelta dello shampoo più adatto può sembrare una sciocchezza ma non lo è. Se si opta per shampoo molto sgrassanti, ad esempio, pieni di sls (sodium laureth sulfate) si rischia di compromettere l’equilibrio idrolipidico del cuoio capelluto, che per reazione produrrà ancora più sebo. Lo shampoo deve poi rispettare le esigenze del capello a cui è rivolto: un capello delicato andrà trattato con elementi come lavanda, camomilla o avena, mentre un capello secco potrà usufruire di consistenze più oleose. Molto interessante consultare questa guida alla scelta dello shampoo bio.

Optate per l’aceto di mele per il risciacquo

Dopo lo shampoo, sia che si usi o meno il balsamo, un’idea valida per mantenere i capelli sani e brillanti a lungo è quella di utilizzare l’aceto di mele per il risciacquo. Oltre a rendere splendente il fusto capillare, infatti, l’aceto di mele sgrassa anche in maniera delicata il cuoio capelluto, senza aggressività. Se non volete utilizzare l’aceto nell’acqua del risciacquo, potete usarne un cucchiaio diluito nel balsamo o nella vostra maschera preferita.

Provate con un balsamo o una maschera fatti in casa

Per condizionare la chioma non è necessario acquistare prodotti chimici, magari pieni di siliconi o di alcool. Provate invece a preparare un balsamo o una maschera a casa, con degli ingredienti naturali. Basteranno un cucchiaio di olio di mandorle, uno di olio di cocco, quattro gocce di olio essenziale di lavanda, e un cucchiaino di miele. Mescolate il tutto ed applicate prima dello shampo: i risultati saranno evidenti.

Se lavate i capelli tutti i giorni, sperimentate il cowash

Negli ultimi tempi è molto in voga la tecnica del cowash, un metodo (che viene dall’abbreviazione dei due termini conditioner e wash) che consente di sostituire lo shampoo con balsamo e zucchero. In questo modo il capello non si stresserà, e sarà comunque pulito. Si effettua mescolando mezzo bicchiere di zucchero di canna a mezzo bicchiere di balsamo senza siliconi e parabeni. Si applica sull’intera capigliatura, e poi si risciacqua dopo tre minuti circa di posa.

Prendete in considerazione il succo di limone per i capelli grassi

Invece di utilizzare lozioni sgrassanti o purificanti chimici, una dritta interessante è quella di aggiungere alcune gocce di limone ad uno shampoo neutro o ad una maschera naturale, per ottenere capelli liberi dal sebo e allo stesso tempo lucenti. La vitamina C del limone, inoltra, rinforza il fusto capillare, che appare subito più sano.

Ti potrebbe anche interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *