Perfume Layering: l’arte di stratificare i profumi.

stratificazione-prodotti
0Shares
0 0

Scent mixing. Perfume layering. Fragrance cocktailing. Chiamatela come volete ma l’arte di stratificare i profumi, mixando 2 o più fragranze è una cosa seria! Ed anche se non ne hai mai sentito parlare, in realtà le donne lo fanno da centinaia di anni!

Quali sono i vantaggi?

I profumi “personalizzati” catturano la personalità di un individuo. Permette a loro di creare le proprie miscele di profumi ogni volta diverse ed a seconda dell’umore. In altre parole, hai la libertà di miscelare su misura un profumo davvero esclusivo per riflettere la tua personalità o come ti senti. Consideralo come un anello dell’umore per il tuo naso. Ti ricordi quelli che cambiavano colore?

Come si sovrappongono i profumi?

Stratificare i profumi non significa necessariamente spruzzare due profumi direttamente uno sopra l’altro: può iniziare già quando applichi una lozione profumata dopo la doccia. Oppure puoi spruzzare un profumo sui polsi e un altro sul collo. Gioca con diverse combinazioni e non aver paura di sperimentare! Come regola generale, i profumi più pesanti dovrebbero essere spruzzati per primi in modo da non sopraffare le loro controparti più leggere.

Quali profumi vanno bene insieme?

Per capire come combinare al meglio i tuoi profumi, devi prima capire i diversi strati nelle singole fragranze. La nota di testa è quella che senti subito quando la spruzzi e di solito consiste in note fresche frizzanti e vivaci. La nota di cuore è il cuore della fragranza ed è solitamente più calda e morbida. E infine, la nota in fondo è ciò che si sviluppa per ultimo e ciò che rimane con te per ore, molto tempo dopo che le note superiori sono scomparse. Tieni a mente queste note quando inizi a combinare i tuoi profumi. Se non hai mai stratificato fragranze prima, prova a combinare due fragranze che hanno una nota comune, ad esempio il gelsomino, e parti da lì. Oppure, se ti senti impavide, prova a combinare due o più fragranze opposte, una spezia e una vaniglia, per esempio. Non c’è giusto o sbagliato. Creare un profumo fa parte della scienza, ma è davvero, davvero un’arte quella di tradurre un profumo in un’emozione.

Quali profumi dovresti evitare di sovrapporre?

Una persona dovrebbe scegliere tutti gli strati e tutte le tecniche che ritiene necessarie per esprimere esattamente la sua visione “del profumo”. Se sei davvero nervosa all’idea di provocare un “cos’è quell’odore ??” tienilo a mente: evita di combinare due profumi che sono troppo intensi ed inebrianti: possono essere travolgenti se usati insieme.

Qualche ultimo consiglio?

Sperimenta e lascia che il profumo si esprima in tutte le sue sfumature e combinazioni.

Ti potrebbe anche interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *