Ombretto rosso: consigli per indossarlo ed i migliori ombretti

migliori-ombretti-rossi

L’ombretto rosso non è un ombretto che si vede spesso, come potrebbe esserlo un ombretto viola o un ombretto in tonalità nude. Sebbene l’ombretto rosso sia capace di rendere il vostro trucco occhi veramente ammaliante, esistono però delle accortezze per utilizzarlo al meglio. In questo articolo quindi ho raccolto alcuni consigli per rendere l’ombretto rosso più portabile ed ovviamente una lista con i migliori ombretti rossi.

Consigli per applicare l’ombretto rosso

Scegli la tonalità giusta

Proprio come qualsiasi prodotto per il trucco, il giusto tono di ombretto rosso fa la differenza. Per iniziare, devi considerare il tono della tua pelle. Ad esempio, se hai la pelle scura, evita i rossi brillanti, opta piuttosto per il bordeaux o un rosso che viri al melanzana. La pelle chiara si abbina meglio ai rossi ruggine e le carnagioni medie stanno bene con i rossi primari (o puri).

Prepara ed uniforma la pelle

Prima ancora di applicare l’ombretto rosso è importante che prepari la tua pelle uniformando la palpebra. Se sulla palpebra ma anche negli angoli esterni o interni degli occhi, sono presenti delle discromie rossastre o violacee è bene neutralizzarle con un po’ di correttore o di primer leggermente colorato. Solo uniformando la pelle e nascondendo rossori o discromie violacee, l’ombretto rosso darà il meglio di sé.

Sostituisci il bronzo con un rosso terracotta

Se usi normalmente una tonalità calda (bronzo, rame, oro) quando scegli un colore l’ombreggiatura dell’ombretto, sostituiscilo con una calda tonalità rossa. Poiché i due toni sono molto simili, realizzare una bella sfumatura diventa facilissimo. Se indossi un ombretto rosso su tutta la palpebra, sfumalo nella piega interna dell’occhio con un colore neutro leggermente più chiaro: darai definizione alla palpebra in modo facile.

Prova con una matita metallica

Se non ti senti pronta per l’ombretto rosso e sei disposta ad abbandonare per un giorno la solita riga di eyeliner o matita nera, prova a ombreggiare le ciglia superiori con una bella riga di matita metallica nelle tonalità bordeaux, rosso mattone o rosso ruggine. Sta bene praticamente a tutte e permette di creare un look da giorno non scontato.

Prova uno smokey eye a due toni

Se una palpebra rosso acceso non fa per te, allora uno smokey eye merita di essere provato. Applica un ombretto rosso sulla prima metà dell’occhio (dall’angolo interno fino a metà palpebra) quindi sull’altra metà applica un colore scuro (come un marrone tabacco). Sfuma quindi i due colori cercando di portare la sfumatura verso l’esterno (verso le tempie idealmente). Se vuoi dare ulteriore profondità all’occhio picchietta al centro della palpebra mobile un po’ di ombretto rosso ramato metallico.

Mantieni il resto del tuo look semplice

Spero di averti convinto che questo colore sia più facile da portare di quello che sembra, ma non commettere errori, l’ombretto rosso non è una tonalità neutra e per questo è meglio mantenere il resto del tuo look minimale. Quando completi il tuo look, ti consigliamo di stare lontana da fard altamente pigmentati o tonalità di rossetto extra audaci. Lascia che i tuoi occhi siano la star della serata e rifinisci la tua carnagione con countouring minimale.

Tipi di rossi

Tra gli ombretti rossi possiamo trovare:

  • Gli ombretti rosso puro
  • Gli ombretti rosso amaranto o cremisi
  • Gli ombretti rosso bordaux
  • Gli ombretti rosso ramato
  • Gli ombretti rosso mattone
  • Gli ombretti rosso vermiglio o aranciato

Queste tonalità di rosso poi naturalmente vanno declinate secondo quelle che sono i finish tipici del mondo del makeup ovvero opaco, satinato, perlato, metallico o glitterato.

L’ombretto rosso può essere acquistato singolarmente (compatto o in polvere) oppure (più raramente) in palette. Qui sotto ve ne ho riportate alcune.

I migliori ombretti rossi

Ti potrebbe anche interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *