Ombretto nero: 3 tecniche per non fare disastri

L’ombretto nero, mat o glitter, permette di realizzare look davvero drammatici. Tuttavia se non siete pratiche, spesso ombretto nero vuol dire “fall out” ovvero quel fenomeno per cui, durante l’applicazione dell’ombretto stesso, un po’ di polverina scura cade sotto l’occhio rovinandovi in maniera seccante la base.

Con un po’ di calma e i 3 semplici trucchetti che vi riportiamo di seguito, sarà possibile gestire l’ombretto nero in maniera ottimale e senza crisi di nervi!

Il primo metodo è molto semplice. Vi basta un pennellino con le setole molto corte. Passatelo nell’ombretto e scuotetelo per bene per eliminare l’eccesso di prodotto. Quando infine andrete a passarlo sulla palpebra operate una leggera pressione come se doveste pressarlo. Questo aiuta l’ombretto a rimanere al suo posto.

Se la tecnica 1 non si rivelasse sufficiente mentre con una mano applicate l’ombretto con il pennello con l’altra tenete proprio al di sotto dell’occhio un fazzolettino od un pezzo di carta igienica. Se qualcosa dovesse cadere, cadrà lì!

04_39898555

Infine il metodo consigliato dai make up artist è applicare un’abbondante mano di cipria in polvere al di sotto dell’occhio. Se l’ombretto scuro dovesse cadere, cadrebbe al di sopra del velo di cipria e voi potreste eliminarlo in un colpo solo portando via con un pennellone l’intero quantitativo di cipria. Se questa tecnica vi sembrasse uno spreco di cipria perché non pensare di farla in casa con l’amido di riso?

Ti potrebbe anche interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *