Occhiali da vista: guida alla scelta della montatura

montature-occhiali-da-vista
Shares

Gli occhiali, siano essi da sole o da vista, non sono un elemento da prendere sotto gamba per quanto riguarda la creazione del nostro look quotidiano. Vanno scelti accuratamente al pari di vestiario, makeup ed accessori. Tra gli occhiali da sole e quelli da vista, la scelta della montatura degli occhiali da vista è quella che richiede maggiori accortezze, in quanto si tratta degli occhiali che indosseremo con maggior frequenza e più a lungo. In questo articolo vedremo alcuni elementi da considerare per una scelta consapevole.

Gli elementi fondamentali da considerare sono:

  • Budget
  • Marche, Materiali e caratteristiche speciali
  • Forma del viso
  • Gusti personali e look

Quanto costa una montatura di occhiali da vista

Se ti stai chiedendo quanto costa una montatura occhiali da vista, la risposta è: dipende? Ovviamente puntare su una grande griffe come Armani, Dolce e Gabbana o Prada ovviamente farà lievitare i prezzi. Allo stesso tempo i modelli appena usciti che ricalcano strettamente gli ultimi trend visti sulle passerelle potrebbero rendere la tua montatura più costosa.

Per contro decidere di rivolgersi ad un outlet di occhiali o decidere di acquistare i proprio occhiali in periodi “tattici” come i saldi di gennaio o il black Friday potrebbe essere una soluzione astuta se avete budget limitati.

Marche e Materiali

Come detto sopra puntare su un grande marchio significa un occhiale molto più costoso. Attualmente i marchi con il miglior rapporto qualità prezzo risultano essere Rayban, Polaroid e Oakley.

Anche i materiali ovviamente incidono sul prezzo finale. Abbiamo infatti materiali estremamente costosi come il vetro e materiali più economici come l’acetato o differenti tipologie di plastica. Il consiglio è quello di informarsi bene sulle caratteristiche dei singoli materiali e scegliere quello più resistente e duraturo.

Altri elementi che possono incidere sul prezzo sono le caratteristiche speciali delle lenti come per esempio la polarizzazione, la soluzione anti graffio o la protezione UV.

La forma del viso

Un elemento a cui prestare molta attenzione è la scelta della montatura in base alla forma del viso, di cui abbiamo già parlato su questo sito.

La montatura deve essere armoniosa rispetto alla forma del viso in modo da enfatizzarne i pregi e minimizzare i difetti. Dove per difetti intendiamo tratti somatici particolarmente prominenti. Per esempio una persona dal viso quadrato dovrebbe preferire gli occhiali in stile cat-eyes perché consentono di allungare idealmente la forma del viso. Chi invece ha il viso tonto dovrebbe evitare gli occhiali con lenti tonde, perché queste andrebbero a amplificare la rotondità totale della forma del viso.

Gusti personali e look

La questione gusti personali e look è forse quella che innesca più dubbi nella scelta della montatura. Se siete persone eccentriche e fuori dalle righe potrete ambire a selezionare qualche colore sgargiante che si fa notare. Esistono anche montature con fantasie, ma il dubbio è sempre quello che alla lunga stufino. Se il “tinta unita” vi pare noioso, optate per lo meno per la classicissima e sempre chic, finitura tartarugata. Fate anche attenzione a quella che è la vostra quotidianità e la vostra professione. Se avete un lavoro creativo potete permettervi di osare di più, ma se avete un lavoro molto abbottonato forse meglio linee e colori più tradizionali.

Attenzione poi alle mode. Un occhiale con una montatura estremamente particolare e sofisticata potrebbe farvi sentire di tendenza appena acquistato ma potrebbe stufarvi in poco tempo, nonché apparire superato dopo poche stagioni.

Ti potrebbe anche interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.