Lo straordinario potere del peperoncino

benefici-peperoncino
0Shares
0 0
Benefici e qualità di una delle spezie più amate e utilizzate in cucina (e non solo)

Principe delle spezie e delizia di molti piatti, amico della salute del cuore e decantato afrodisiaco, il peperoncino è uno dei prodotti più amati dai buongustai di tutto il mondo. Di origini americane, la pianta aromatica di Capsicum Annum – questo è il nome scientifico – è infatti ormai diffusa in ogni angolo del pianeta. Ma le sue proprietà sono innumerevoli e spesso sottovalutate, perciò è bene ripassarle ogni tanto, in modo da approfittare con maggiore frequenza delle sue tante qualità.

Peperoncino amico del cuore

Si parla spesso del peperoncino come un modo naturale ma efficace per prevenire le malattie dell’apparato cardiovascolare. Questo frutto, infatti, contiene una dose variabile (in base alla varietà) di capsaicina, un vasodilatatore che è spesso usato in medicina contro alcuni disagi cardiovascolari, per problemi di circolazione sanguigna, di pressione e di colesterolo alto. La capsaicina è – in effetti – proprio quella sostanza che rende piccante (in questo senso, più il peperoncino è piccante e più fa bene alle nostre arterie).

Stomaco sì o stomaco no?

Sebbene il peperoncino non sia indicato in caso di acidità di stomaco, esso è ampiamente utilizzato nella medicina tradizionale per vari problemi di digestione; può tornare utile, ad esempio, in caso di eccessivi gas intestinali, di pesantezza di stomaco e per combattere la diarrea (ovviamente sempre in combinazione con una dieta sana ed equilibrata). Inoltre, in base ad alcuni studi clinici, mangiare il peperoncino fresco potrebbe essere un ottimo modo per proteggere lo stomaco dall’ulcera gastrica.

Peperoncino contro il dolore

Tra i benefici più importanti ma meno conosciuti del peperoncino ci sono le sue proprietà come antidolorifico, conosciute fin da tempi assai remoti e oggi ampiamente dimostrate dalla scienza. In particolare, questa spezia sembra molto efficace su alcuni tipi di dolore, come il mal di denti, il dolore al seno e i dolori mestruali, e disturbi dolorosi alle articolazioni. Sempre alla capsaicina è associato un forte potere analgesico: infatti, dopo il primo bruciore dovuto alla sua piccantezza, questa sostanza induce uno stato lenitivo che si è dimostrato molto utile nell’uso in pomate e creme contro i dolori muscolari.

Piccantezza rima con giovinezza

A livello nutrizionale, il peperoncino non contiene grassi né zuccheri: oltre a una buona dose di carboidrati questo frutto contiene livelli molto alti di vitamine, in particolare i carotenoidi (precursori della vitamina A) e la vitamina E, grazie ai quali viene stimolato il ricambio cellulare della pelle, assicurando un’importante funzione anti-age. Il peperoncino è ricco anche in antiossidanti naturali, che migliorano l’ossigenazione del sangue, e in acido ascorbico (addirittura ben 229 mg di vitamina C per 100 grammi di frutto fresco).

Eccitante o rilassante? Entrambi!

La fama del peperoncino come afrodisiaco è ormai più che risaputa. Non tutti sanno, però, che questa spezia è tra gli alimenti indicati per chi ha problemi di insonnia: il peperoncino, infatti, contiene l’ossitocina, una sostanza che favorisce il sonno e il buon riposo. Inoltre paiono ormai assodati anche i suoi benefici nel combattere la depressione: questa spezia ha infatti un effetto benefico sul sistema nervoso, contribuisce a migliorare l’attenzione e aumentare il buonumore.

Per liberare le vie respiratorie

Infine, ma non meno importante, l’assunzione regolare di peperoncino aiuta a mantenere in salute le vie respiratorie (naso, gola, faringe), proteggendole da infiammazioni e batteri e aiutando a contrastare raffreddori e congestioni, grazie alle sue spiccate proprietà espettoranti. Se assunto durante i pasti in dosi adeguate, infatti, il peperoncino contribuisce ad eliminare il muco in eccesso: la capsaicina nebulizzata per via nasale è addirittura utilizzata anche per alleviare i sintomi della rinite cronica.

Ti potrebbe anche interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *