I segreti di bellezza dell’imperatrice Sissi.

imperatrice-sissi-segreti-bellezza
0Shares
0 0

Di solito quando parlo di bellezza d’altri tempi parla delle dive di Hollywood, o comunque rimango nei limiti del XX° secolo. Oggi invece faccio un ulteriore passo indietro ed arrivo al XIX° e vado ad incontrare l’imperatrice Sissi, che in fatto di bellezza era una vera trend setter un po’ come la regina Elisabetta.

La sua bellezza ci è nota non solo attraverso i numerosi dipinti giunti fino a noi, all’epoca dicevano che era più bella di Titania (la regina delle fate) e lo Sha di Persia esclamò “Quanto è bella”, infrangendo tutte le regole dell’etichetta imperiale. Se il suo viso delicato ed il vitino da vespa (che nemmeno 4 gravidanze riuscì a sformare), la sua bellezza era affidata ad una beauty routine molto rigorosa e costante, soprattutto per quanto riguarda cura della pelle e capelli.

Una skin routine sontuosa

La skin routine di Sissi comprendevano ricette e rimedi, che andavano dal lussuoso al bizzarro. Alcune di queste ricette sono semplicemente “decadenti”, come la maschera viso alla fragola; mentre altre sono un po ‘disgustose, come il vitello crudo che applicava sulla pelle di notte o la crema di lumache (crema di lumache, non bava di lumaca). Per i nostri scopi, ci atterremo alle cose più casalinghe che possono essere utilizzate anche nel XXI° secolo.

Bagno all’olio d’oliva.

Ogni sera Sisi faceva un caldo bagno d’olio d’oliva per mantenere la sua pelle morbida e liscia. Una pratica apprezzata nelle terme anche oggi. L’olio d’oliva contiene vitamine A e vitamina E, che sono intensamente nutrienti, insieme a una serie di antiossidanti che proteggono dalle tossine ambientali. Per fare il tuo bagno all’olio d’oliva, basta versare una tazza piena di olio d’oliva vergine nella vasca da bagno e riempire con acqua calda. O spalmare il corpo con olio d’oliva caldo (non bollente), lasciarlo in posa per 5-10 minuti, quindi risciacquare con acqua tiepida.

Facial mist

Sisi si affidava pesantemente alle facial mist (o tonici) di rosa o lavanda per proteggere la sua pelle da infiammazioni e infezioni. Il suo preferito era l’aceto di violetta, fatto con fiori di violetta appena raccolti, aceto di mele e acqua distillata: metti a strati i fiori viola (o petali di rosa) in bottiglia e bagnali con aceto di mele. Chiudete ermeticamente e lasciare in infusione per due giorni. Quindi rimuovi i fiori e spruzza il liquido ottenuto sul viso

 Impacchi di fieno.

L’imperatrice austriaca si divertiva anche con impacchi completi fatti di fieno. Ironia della sorte, un certo numero di terme di lusso lo stanno offrendo come un rituale “nuovo di zecca” e “innovativo” che rafforza il sistema immunitario e aumenta il metabolismo!

Maschera viso bianco d’uovo.

Un modo davvero semplice ed efficace per tonificare la carnagione, la maschera viso preferita di Sisi ha bisogno di 50 grammi di acqua di rose, 20 gr di latte, 10 grammi di succo d’uva, 5 gocce di olio essenziale di incenso e 2 bianchi d’uovo montati. Unisci tutti gli ingredienti, tranne gli albumi. Quando tutto è ben miscelato, monta gli albumi e applica immediatamente la pasta sul viso. Vai a letto e risciacqua al mattino.

Impacco viso al miele e fragola

Per mantenere la sua carnagione morbida, Sisi spalmava le sue guance con miele puro e fragole schiacciate, utilizzando di fatto gli acidi delle frutta che utilizziamo attualmente che purificano, esfoliano e illuminano la pelle. E non è tutto: questo “intruglio” viso rafforza anche la resistenza della pelle allo stress ambientale e ne rafforza l’immunità.

Crema alla rosa

La storia dice che Sissi non ha mai lasciato casa senza questo idratante alle rose. Per preparare, schiaccia 20-25 boccioli di rosa e cuocili in una padella coperta riempita con acqua distillata da 150 ml per 45 minuti. Aggiungere 50 g di lanolina e 20 g di burro fresco non salato; quindi metti tutto in un frullatore ad alta velocità fino a quando non diventa cremoso. Conservare in frigorifero e applicare ogni mattina sul viso per una pelle luminosa.

Rimedi naturali che vorresti saltare…

Come promesso sopra, i rimedi di bellezza più schifosi di Sissi.

Maschera di vitello.

Sisi si è applicata fette di vitello crudo sul viso durante la notte, legandolo con una maschera di cuoio che teneva la carne a contatto costante con la sua pelle mentre dormiva. Per quanto sembri disgustoso, i dermatologi affermano che “non è affatto male”. L’alto contenuto di vitamina C ha un effetto antinfiammatorio, mentre l’elemento proteico (cheratina) agisce contro l’invecchiamento cutaneo. Inoltre, la carne dona alla pelle un aspetto fresco e neutralizza i metaboliti dannosi (radicali liberi). Lady Gaga, stai ascoltando?

Crema di lumache

Di nuovo disgustosa ma sta già tornando di moda, grazie a molti sostenitori che giurano suoi benefici leviganti per la pelle. Ho anche trovato la ricetta originale: metti mezzo lardo da mezzo chilo a bagnomaria, aggiungi 2 quinti di Althaea officinalis e 70g di lumache macinate. Lasciare riposare per quattro ore quindi applicare sul viso. Da provare no?

La regale capigliatura di Sissi

sissi-capelli
Sissi e la sua famosa capigliatura.

I capelli lunghi fino alla caviglia di Sisi erano il suo orgoglio e la sua gioia, anche se erano così lunghi e pesanti che il peso le procurava spesso mal di testa. Si sedeva su una sedia bassa e metteva un panno di seta sotto i capelli mentre venivano spazzolati. Dopo essersi vestita e completata la sua lunga treccia, le veniva presentati in una ciotola d’argento tutti i capelli caduti, per un’ispezione accurata. Questo poteva durare anche parecchie ore, ore che l’imperatrice usò per esempio per imparare lingue straniere come il greco. Successivamente, la pettinatura reale veniva cosparsa di gioielli, i più famosi dei quali sono le stelle di diamanti realizzate dal gioielliere di corte Koechert. Infine, le trecce di Sisi sono state spruzzate con  Fantasia de Fleurs di Creed, una fragranza floreale inebriante creata appositamente per l’imperatrice, con un bouquet regale delle migliori rose bulgare e iris fiorentini.

Lavare i capelli dell’imperatrice era un’altra operazione molto dispendiosa in termini di tempo, eseguita ogni due settimane con una miscela di cognac e tuorlo d’uovo. Considerando la lunghezza e il volume delle sue trecce, non c’è da meravigliarsi che questo rituale abbia richiesto un’intera giornata!

A proposito dei 48 cm di vita di Sissi

corpetto-sissi
Corpetto di Sissi

Sissi aveva un girovita da 48 cm. Mantenuto con un esercizio estremamente rigoroso. L’imperatrice era ossessionata dalla ginnastica, che ha suscitato molte critiche poiché le donne di questa epoca semplicemente non dovevano sudare! Aveva persino una sala per la ginnastica installata nel suo palazzo e spesso si vedeva penzolare dagli anelli! Anche l’imperatrice austriaca iniziò a praticare scherma a 50 anni. Una fervente amazzone, cavalcava ogni giorno per ore e ore, diventando all’epoca la migliore cavallerizza femminile del mondo. Quando non poté più sopportare le ore in sella a causa della gotta, Sisi fece lunghe camminate che potevano durare fino a 10 ore! Di notte, veniva massaggiata pesantemente e dormiva con panni imbevuti di aceto viola o di sidro, mentre il collo era avvolto da panni imbevuti di acqua di Kummerfeld. Negli ultimi anni della sua vita, Sisi è diventata ancora più ossessiva, pesandosi tre volte al giorno. Ha iniziato a vivere con una dieta a base di latte fresco, albumi d’uovo, succo di bistecca e sorbetto alla frutta (meglio della dieta di caffeina e coca cola delle celebrità di oggi, almeno!). Tuttavia, Sisi aveva un’indulgenza: l’imperatrice avrebbe vagato chilometri per procurarsi scatole di violette candite.

Oggi è ancora immortalata in molte scatole di cioccolatini a Vienna. E nei nostri cuori. Bella, stravagante, dolce e gentile, era una donna molto avanti rispetto ai suoi tempi che trascorreva la vita a desiderare una certa misura di felicità ma non l’ha mai trovata. Sarebbe stata più felice sposata con un principe minore, ma era il suo destino essere Imperatrice d’Austria. Oggi, il mondo la ricorda come una delle donne più affascinanti e belle della storia. La sua storia di vita è stata oggetto di numerosi libri (e recentemente ce ne sono stati molti di nuovi!), Film (inclusa una trilogia estremamente popolare con Romy Schneider), musical e persino la collezione di moda di Karl Lagerfeld per Chanel. Ma ci chiediamo se sia abbastanza consolazione per una vita solo a metà?

Ti potrebbe anche interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *