Depressione Post Partum: nessuna è sola

depressione-post-partum
0Shares
0 0

Sono tante le nuove sfide che una neo mamma deve sostenere. Sogna ad occhi aperti per nove mesi ma dopo il parto un terribile spettro può calarsi sulla sia vita quella della depressione post partum. Ma non pensare che questo stato di depressione così peculiare sia prerogativa di chi è facile al senso di abbattimento ed a deprimersi. No, la depressione post partum è qualcosa di trasversale che non fa sconti e preferenza tra i diversi “tipi” di donna.

Anatomia di un fenomeno

La depressione post partum (DPP) detta anche depressione puerperale, è una patologia che colpisce che colpisce secondo diversi livelli di intensità una percentuale di neomamme compresa tra il 7 ed il 12% e si manifesta tendenzialmente dalla 6^ alla 12^ settimana dopo l’arrivo del bebè.

Tra i sintomi della depressione post partum vi è la tristezza immotivata, irritabilità, crisi di pianto, la difficoltà nell’affrontare gli impegni più comuni che attendo la neo mamma. Il risultato è un mix micidiale di vergogna frammista a senso di colpa. Su questo incide soprattutto il timore di sentirsi inadeguata soprattutto grazie ad aspettative molto poco reali, che possono accrescere ulteriormente il senso di colpa e che spesso impediscono alle mamme in difficoltà di cercare aiuto.

Ma il punto è che la maternità necessita dei suoi tempi di adattamento. E soprattutto ricordiamocelo che non si nasce genitori, lo si diventa!

Quando farsi aiutare

Le neo mamme possono trovarsi ad affrontare tristezze e malinconie passeggere, è quello che si chiama baby blues. Ma quando queste tristezze si fanno intense, prolungate e si mescolano a sentimenti violenti come desiderio di fare male al bambino o a se stesse, è il caso di mettere da parte l’orgoglio ed affidarsi ad una consulenza psicologica professionale. Su questo sito https://www.psicologi-italia.it la questione è spiegata molto bene.

Per contro chi è a fianco alla neomamma, il partner, gli amici o i familiari, dovrebbero non sottovalutare nessuno dei sintomi sopra elencati ed aiutarla in modo neutro senza giudicare e senza pretendere di avere ragione.

Celebrities e Depressione Post Partum

Non pensare che la depressione post partum colpisca solo le “comune mortali”. La depressione post partum è così popolare che colpisce anche le celebrities, ovvero le VIP che siamo abituati a vedere in TV, sul grande schermo, sulle copertine delle riviste di moda. E se da qualcuna “forse” ce lo saremmo aspettate, altre sono davvero insospettabili. Qualche esempio?

Nel mondo della musica abbiamo Alanise Morisette, Britney Spears, Celine Dion e Adele. Nel mondo del cinema e delle serie TV invece abbiamo Sarah Michelle Gellar (Buffy), Drew Barrymore, Gwyneth Paltrow, Angelina Jolie e Courtney Cox della serie Friends.

Alcune di loro, come Brooke Shield hanno anche scritto interi libri a riguardo, tante sono le cose da dire a riguardo: senso di inadeguatezza, rabbia, frustrazione risultano essere sentimenti comuni a ogni mamma, indipendente da quanti zeri ha il vostro conto in banca.

Se questo vi fa sentire un po’ meglio, sappi che potrebbe farti sentire ancora meglio non aspettare oltre e contattare un esperto specializzato in depressione post partum.

Ti potrebbe anche interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *