Come vestirsi ad un matrimonio nel 2022: le regole d’oro

abiti-cerimonia
Shares

È finalmente tornata l’estate e con essa anche il tempo dei matrimoni! Le cerimonie sono parecchie nei prossimi mesi e bisogna farsi trovare preparate, con un outfit che sia in linea con le tendenze del momento e che sappia valorizzare al massimo il proprio corpo. Quali sono però le regole d’oro da seguire in questa estate 2022 per non rischiare di sfigurare e sfoggiare un look da cerimonia davvero perfetto? Scopriamolo insieme.

Nessun taboo per le donne curvy

Iniziamo dalle donne curvy, che in passato si vedevano spesso costrette a cercare un abito da cerimonia fatto su misura per loro, che nascondesse il più possibile il corpo. Ebbene, oggi qualsiasi taboo va a cadere e anche quelle ragazze e quelle donne che indossano taglie comode devono sentirsi libere di mostrare le proprie forme, andandone orgogliose. Se diamo un’occhiata alla collezione di vestiti eleganti da cerimonia di Marina Rinaldi possiamo trovare un riscontro emblematico da questo punto di vista. Gli abiti per donne curvy sono infatti audaci e raffinati, proposti in molteplici varianti che vanno dal modello ampio dalle linee morbide a quello più attillato e sensuale. La regola d’oro è sentirsi libere di indossare il vestito che si preferisce, perché le curve al giorno d’oggi sono considerate un pregio anziché un difetto da nascondere e camuffare.

Colori tenui di giorno e scuri di sera

Per quanto riguarda il colore, rimane quella che possiamo considerare una regola storica. Se il matrimonio è al mattino e di conseguenza anche i festeggiamenti si tengono in giornata, conviene sempre scegliere un abito che sia chiaro, dal colore tenue o dalla tinta pastello. Naturalmente, assolutamente da evitare è il bianco perché rischierebbe di mettere in secondo piano la sposa, che deve riuscire a distinguersi immediatamente da tutti gli altri invitati.

Per la sera invece cambia tutto e si può indossare un abito da cerimonia più scuro, magari sui toni del blu o del porpora. Anche il nero può rappresentare un compromesso, ma ricordiamoci che ad un matrimonio sarebbe comunque da evitare.

Abito lungo: via libera anche prima delle 17

Un tempo la regola per un outfit perfetto ad un matrimonio prevedeva che l’abito lungo fosse consentito solamente dopo le 17 ossia per le cerimonie ed i festeggiamenti in orario serale. Oggi le cose sono cambiate e questa è un regola che possiamo considerare assolutamente superata. I vestiti lunghi sono trendy e possono rivelarsi perfetti anche per le cerimonie di giorno, a patto che si scelga un modello elegante ma non troppo formale. Via libera dunque agli abiti leggeri, che cadono morbidi fino alle caviglie, magari con fantasie floreali e non troppo fascianti.

Il tailleur: un evergreen sempre perfetto

Il tailleur rappresenta un vero e proprio evergreen che è possibile sfoggiare con assoluto orgoglio anche ad un matrimonio. Nella collezione di Marina Rinaldi lo troviamo in molteplici declinazioni, moderne ed eleganti, perfette per le cerimonie sia in giornata che serali e in linea con le tendenze del momento.

Ti potrebbe anche interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.