Come applicare lo smalto con la mano non dominante

dipingere-unghie-sinista
0Shares
0 0

È già abbastanza difficile per qualcuno dipingere le proprie unghie senza che lo smalto finisca su tutte dita e cuticole, figuriamoci quando l’applicatore passa alla mano non dominante…A volte sembra che tutte le speranze siano perse. È vero quasi tutti riescono ad usare entrambe le mani per operazioni come mettersi lo smalto, ma è anche vero che quando il pennellino passa alla mano non dominante, applicare lo smalto diventa un’operazione delicata come disinnescare una bomba.

Anche chi si occupa di nail art come onicotecnico ha certamente bisogno di un piccolo aiuto quando si tratta di dipingere le proprie unghie, anche se hanno ovviamente hanno molta più manualità rispetto al resto di noi. Sicuramente hai già le tue tecniche per correggere gli errori che puoi fare con lo smalto, ma evitare a priori di fare pasticci è ancora meglio. Ecco tre consigli direttamente da nail artist esperti per dipingere le unghie con la tua mano non dominante – che sia la tua destra o la tua sinistra – in modo da non dover perdere tempo o energia correggendo gli errori.

Mantieni la tua mano non dominante equilibrata e stabile

Quando si applica lo smalto, soprattutto con la mano non dominante, la chiave è mantenere le mani stabili. Questo è sicuramente più facile a dirsi che a farsi, ovviamente. Ecco perché Sigourney Nuñez direttore della formazione per l’azienda OPI, consiglia prima di dipingere con la mano non dominante.

Dopo di che dovrai trovare una superficie estremamente piana e stabile come una makeup table o una scrivania. Evita quindi di dipingerti le unghie sul letto o tendo la mano appoggiata sul ginocchio.

Una scatola da scarpe o un mattoncino da yoga sono due ottimi accessori per tenere la mano su cui devi andare a dipingere in posizione stabile e leggermente sollevata.

Un ultimo trucco è quello di utilizzare un dito che faccia da fulcro e che ti permetta di ruotare la mano con cui dipingi mentre passi da un’unghia all’altra. Se ci pensi un attimo questo dito è tipicamente il mignolo.

Tieni pronto un po’ di solvente per unghie, per ogni evenienza

Indipendentemente da quanto equilibrio riesci a raggiungere, gli errori possono sempre verificarsi. Dopotutto, anche i tecnici delle unghie professionali tengono acetone e spazzole per unghie nelle loro stazioni per ogni evenienza.

Non a caso anche le professioniste delle unghie tengono sempre a portata di mano il solvente ed un pennello per unghie pulite con cui essere pronte a rimuovere eventuali sbavature di smalto sulle cuticole oppure sui fianchi dell’unghia.

Se non disponi di un pennello specifico per unghie puoi sempre aiutarti con un pennello da eyeliner. Ecco magari usane uno particolarmente economico o uno a cui non sei particolarmente affezionata. In alternativa puoi utilizzare un cotton fioc oppure un apposito pennarello per la correzione degli errori, come questo di Kiko che utilizzo io e che ti riporto qui sotto.

Se tutto il resto fallisce, investi in lattice liquido

Se evitare le sbavature e correggere gli errori ti sembra già troppo seccante, l’unica soluzione è commettere liberamente tutti gli errori che vuoi. Il consiglio è quello di utilizzare del lattice liquido che va a creare una barriera intorno all’unghia e su tutti quei punti su cui lo smalto tende a sbavare. Una volta applicato e lasciato asciugare, potrete sbavare a piacimento, tanto poi rimuoverete lo strato di lattice con un effetto peel off.

Ti potrebbe anche interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *