Combattere gli effetti dell’invecchiamento precoce con gli antiossidanti

alimentazione-antiossidanti
Shares

Viviamo in un’epoca caratterizzata dalla frenesia, dove lo stress si lega a cattiva alimentazione e agenti inquinanti ormai diffusi nell’ambiente, tutti elementi che concorrono ad anticipare il naturale decadimento delle nostre cellule.

Per noi donne, inoltre, è diventato fondamentale poterci concedere un po’ di make up ogni giorno, per sentirci a nostro agio, e molti di questi prodotti cosmetici soffocano la pelle, contribuendo al suo precoce invecchiamento.

Purtroppo, molti di questi elementi non sono eliminabili, non possiamo perciò fare altro se non trovare il modo di contrastarne gli effetti con qualche aiuto esterno in più.

Gli antiossidanti in questo ci forniscono un enorme supporto e la buona notizia è che è possibile assumerli da molte fonti diversi: alimenti come i cereali integrali, creme idratanti con azione antiossidante, o usando ad esempio l’integratore antiossidante neceniol plus.

Perché gli antiossidanti combattono l’effetto dell’invecchiamento precoce?

Tutto comincia dalle nostre cellule, che assorbono molte sostanze esterne come ad esempio i prodotti dello smog, dell’inquinamento, ma anche dei raggi UV, del fumo di sigaretta, alcuni farmaci e molto altro ancora.

Il processo metabolico di queste sostanze, ovvero le operazioni interne alla cellula per lavorarle e disgregarle, crea quelli che si chiamano radicali liberi, ovvero prodotti di scarto altamente instabili.

I radicali liberi, infatti, hanno la tendenza a legarsi agli elettroni per riuscire a trovare un equilibrio, non avendone uno o due di loro, ma dove li trovano questi elettroni? Semplice: da elementi naturalmente presenti nel nostro corpo, “rubandoglieli”.

Questo furto di elettroni da parte dei radicali liberi, processo chiamato ossidazione, velocizza il decadimento delle cellule e di conseguenza l’invecchiamento, ma non solo della pelle: la presenza di radicali liberi in corpo può facilitare l’insorgenza di alcune patologie come il Parkinson, l’Alzheimer o il cancro.

Riuscire perciò a contrastare il loro effetto non è solo positivo per la nostra bellezza, ma anche per la nostra salute, e per fare questo possiamo usare gli antiossidanti.

Si tratta di un insieme di sostanze, solitamente vitamine e minerali, in grado di bloccare il processo ossidativo dei radicali liberi, stabilizzandoli e fermando il loro furto di elettroni.

Antiossidanti nell’alimentazione

Il nostro corpo è in grado da solo di produrre alcuni antiossidanti, di cui la maggior parte derivano dall’alimentazione, per questo una dieta equilibrata e sana è importante per riuscire a contrastare gli effetti dell’invecchiamento.

Esistono fortunatamente molti cibi che possono fornirne un vero carico, utilissimi alla nostra causa:

  • La frutta. Alcuni tipi di frutta hanno un forte potere antiossidante, come ad esempio l’uva nera (e di conseguenza anche il vino, ma con la giusta moderazione), mirtilli e frutti di bosco, pompelmi, prugne, fragole, kiwi, arance e avocadi.
  • Verdura. Tra la verdura è consigliato assumere soprattutto quella a foglia verde, ma non è la sola che può essere un’ottima fonte di antiossidanti. Risultano utili anche pomodori, barbabietole, carciofi, asparagi, cipolle e peperoni.
  • Cereali. Anche alcuni cereali sono ottimi contro i radicali liberi, soprattutto quelli integrali. Tra i migliori possiamo trovare il farro, il miglio, il riso, l’orzo e l’avena.
  • I grassi insaturi. È stato visto che anche l’assunzione di grassi insaturi può rallentare l’effetto dell’invecchiamento: si tratta di grassi di origine vegetale, chiamati in gergo “grassi buoni”, e possono trovarsi nell’olio d’oliva o nella frutta secca.

Antiossidanti negli integratori

L’alimentazione da sola a volte non basta a fornire al corpo il giusto numero di sostanze, tra cui anche gli antiossidanti.

I motivi possono essere molteplici, tra cui ad esempio l’impossibilità di reperire determinati alimenti soprattutto in alcuni periodi dell’anno, quando non sono di stagione.

Per questo l’uso di un integratore può sopperire a questo bisogno, fornendocene la giusta dose.

Resta comunque importante non trascurare l’assunzione del buon numero di antiossidanti, non solo per un fattore estetico per prevenire gli effetti visivi dell’invecchiamento, ma perché i radicali liberi, come già accennato, sono tra i più comuni fattori di rischio dell’insorgenza di alcune patologie.

Assumere antiossidanti perciò non è importante solo per preservare il nostro aspetto, ma anche per una questione prettamente salutare.

Antiossidanti nelle creme

Esistono in commercio creme con effetto anti-age o, più specificatamente, antiossidante.

Trattandosi di creme, appunto, l’applicazione sulla pelle porta beneficio specificatamente a quella zona, l’effetto non arriva anche al resto degli organi del corpo, ma resta comunque un validissimo aiuto.

Il fatto di dover applicare la crema direttamente sul viso o sul corpo permette all’azione protettiva degli antiossidanti di essere più rapida e potente sulla pelle, senza dover prima passare dall’alimentazione e dal metabolismo.

Non deve essere comunque visto come metodo alternativo, ma più come metodo integrativo al resto: gli antiossidanti servono a tutto il corpo, ma di più alla pelle in quanto è la più esposta a molti agenti esterni che possono produrre radicali liberi.

I raggi UV del sole o lo smog vengono filtrati proprio dalle cellule dell’epidermide, infatti, e colpiscono loro per prime.

Proteggerle con ogni mezzo necessario è importante, se non fondamentale, per poterci mantenere belle e in ottima salute.

Ti potrebbe anche interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.