Chirurgia estetica: tendenze per il 2019.

chirurgia-estetica

La chirurgia estetica è come il peccato: c’è chi lo fa senza problemi, chi non lo farebbe mai, chi lo fa ma non lo dice… ma poi si viene a scoprire. Qualsiasi sia il vostro caso, negli ultimi anni la chirurgia estetica è letteralmente esplosa e Instagram e Youtube mostrano sempre più frequentemente ragazze tutto sommato giovani con evidenti “indizi” di ricorso alle punturine. Visto quindi che questa pratica non sembra arrestarsi anzi, in questo articolo passeremo in rassegna quelli che saranno le tendenze della chirurgia estetica per il 2019.

Iniettabili sempre più accessibili

Per chirurgia estetica non dobbiamo pensare solamente ad interventi molto invasivi, dolorosi e costosi. Chi nel 2019 vuole migliorare il proprio aspetto lo può fare attraverso un sacco di interventi di “medicina estetica” rapidi, economici e con tempi di recupero molto rapidi. Tra essi: gli iniettabili, i laser ed i trattamenti di “resurfacing” per la pelle del viso. Il fatto che siano economici, diano benefici immediati senza effetti collaterali e che si possano fare in pochi minuti (non a caso vengono chiamati “lunch time treatments”) nel 2019 farà si che questi trattamenti light diventeranno ancora più richiesti.

Trattamenti di bellezza più trasversali

Il fatto che non siano dolorosi e che prevedano tempi di recupero rapidissimi (non è necessario assentarsi dal lavoro o interrompere quella che è la propria quotidianità), è stata una spinta per molti di coloro che erano restii a sottoporsi ad un intervento, sia uomini che donne. Sugli uomini in particolare ha sempre pesato lo stigma di sottoporsi a trattamenti tipicamente di appannaggio femminile. Ed invece ora sempre più uomini si sottopongo ad interventi di chirurgia estetica soprattutto per quanto riguarda mento, collo ed eventuali cedimenti della linea della mascella.

La chirurgia estetica non è più come 10 anni fa. Non si vedono più mastoplastiche additive smisurate o labbrone a canotto. Oggi chi si sottopone ad un intervento lo fa per rimanere bella/o e per mantenere le sue caratteristiche fisiche inalterate nonostante lo scorrere del tempo. Come dire: per ottenere la miglior versione “photoshoppata” di se stessi. Anche mantenere i “lineamenti di famiglia” risulta importante. Gli impianti al seno rimarranno sempre di tendenza ma con misure più contenute, la lipo scultura anche, ma se fino a poco tempo fa serviva per creare volumi dove non c’erano ora è piuttosto utilizzata per riempire dove il tempo ha svuotato.

Trattamenti di nicchia e non convenzionali

Se seno, zigomi e labbra sembrano sempre sulla cresta dell’onda, stanno acquisendo sempre maggiore popolarità trattamenti “di nicchia” ed usi non convenzionali del filler? Qualche esempio? Se siete dotate di un arco di cupido poco evidente adesso potete enfatizzarlo con una piccola incisione tra naso e labbro. Oppure se nel corso degli anni i vostri fori ai lobi si sono dilatati a causa di orecchini troppo pesanti, adesso con una punturina di filler potere restringerli senza la necessità di interventi ben più dolorosi.

Trattamenti preventivi

Infine segnaliamo che persone sempre più giovani decidono di ricorrere alla medicina estetica non tanto per correggere difetti o creare volumi dove non ci sono, quanto come misura preventiva contro la vecchiaia. È preferibile infatti agire quando la pelle ancora reagisce bene ai trattamenti piuttosto che ostinarsi con trattamenti super invasivi quando ormai è troppo tardi.

Ti potrebbe anche interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *