Arredare l’ufficio con il Feng Shui per lavorare in armonia

Gli interior designers ne parlano da anni. In molte abitazioni private è un ormai un must. Lo stile d’arredamento del Feng Shui, antica arte cinese del collocamento dei mobili e della scelta delle tinture per le stanze, sta conquistando un po’ tutti, anche i manager!

Pare, infatti, che, in ufficio, sistemare gli oggetti sulle scrivanie secondo precisi accorgimenti, possa creare un’atmosfera più distesa, armoniosa e motivante, favorendo una maggiore capacità di concentrazione e, di conseguenza, di produttività. Il Feng Shui (da leggere Fung Shway) segue le forze di “yin e yang” (vento e acqua) che permettono al flusso di energia “chi” di scorrere attraverso la natura. Lo scopo è quello di eliminare le tensioni negative, bilanciando il “chi” con la positività.

Per diffondere l’equilibrio lavorativo tra gli impiegati, ecco come usare yin e yang nella sistemazione delle scrivanie. Innanzitutto, devono essere poste di fronte a una finestra o una porta, con spazio intorno e in modo tale che le sedie da ufficio abbiano lo schienale contro un muro. Per quanto riguarda gli oggetti su di esse, bisogna limitarsi a quelli essenziali, che servono per il lavoro di ogni giorno e relativi a un solo progetto per volta. Avere una superficie quanto più libera possibile, infatti, è il primo passo per eliminare le distrazioni.

Sulla sinistra, è opportuno collocare una pianta fiorita, che, oltre a essere bella da vedere, apporta molti benefici, dalla qualità dell’aria, al richiamo alla natura. In alternativa, si può optare per un ritratto di famiglia, posto in una cornice semplice, meglio se di legno. Secondo il Feng Shui, infatti, il colore verde e il legno stanno ad indicare crescita e salute. A completare l’arredamento, in ufficio dovrebbe essere presente l’acqua. Questo elemento sta a significare il denaro (fondamentale, quindi, nel caso di un contesto lavorativo). Si può optare per un piccolo acquario, meglio se contenente pesci rossi (il rosso, nel Feng Shui, è il colore che attira la ricchezza) o per un’opera d’arte raffigurante l’acqua.

Ti potrebbe anche interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *