Applicazione eyeliner alato: tutti i tipi di ala

winged-eyeliner
Shares

In gergo si chiama eyeliner alato, o winged eyeliner. Qui in Italia facciamo più riferimento alla codina dell’eyeliner. Ecco sappi che ci sono vari tipi di eyeliner alato ovvero vari metodi per concepire la codina. In questo articolo vedremo come i vari stili di winged eyeliner più visti sulle stars.

Eyeliner alato classico

classic-winged-eyeliner

Il “classico” eyeliner alato, è esattamente ciò che dice il suo nome: un classico. Questo stile in genere funziona meglio sugli occhi a mandorla che hanno un sollevamento naturale agli angoli esterni. L’eyeliner alato classico inizia sottile nell’angolo interno dell’occhio e gradualmente diventa più spessa verso “l’ala”.

Per ottenere un risultato impeccabile i prodotti che i makeup artist consigliano sono l’eyeliner in gel di Inglot o l’eyeliner The Feline Flick di Charlotte Tilsbury.

The Batwing

batwing
Copyright Katie Jane Hughes

Resa popolare da makeup artist come Dedivanovic e Katie Jane Hughes, la “Batwing” ricorda l’ala classica ma è realizzata appositamente per coloro che hanno gli occhi incappucciati. La linea di tipo Batwing si immerge nella piega dell’angolo esterno dell’occhio, quindi non sembra sbilanciato quando si guarda in basso. Questo aiuta anche l’ala a sporgere un po’ di più, piuttosto che essere nascosto dalla palpebra superiore fissa tipica di chi ha gli occhi incappucciati.

Aiuta gli occhi incappucciati a sembrare più sollevati. Gli occhi incappucciati spesso richiedono creatività per ottenere un aspetto ad ala sollevata. Se hai le palpebre incappucciate, la forma dell’ala può cambiare a seconda che l’occhio sia aperto o chiuso. Si applicare l’eyeliner guardando dritto allo specchio, con gli occhi aperti. Focalizza l’applicazione sugli angoli esterni degli occhi, nell’area che risulta più visibile e creerà un effetto più evidente. Una sempre un eyeliner a lunga tenuta se hai gli occhi incappucciati o monolid (come gli orientali) così eviterai che l’eyeliner si trasferisca sulla palpebra.

» Dai un’occhiata all’articolo sulle migliori matite a lunga tenuta.

Lo stile dell’ala cambia a seconda della forma dell’occhio, ma il risultato dovrebbe essere sempre lo stesso: occhi che sembrano definiti, allungati e sollevati.

» Leggi anche l’articolo che parla di come valorizzare lo sguardo a seconda della forma degli occhi.

Smoky Winged Liner

smokey-winged-eyeliner

Uno smokey eye urla glam e una Smoky Winged Liner ci si abbina benissimo. La creazione di questo look è una delle sue combinazioni di eyeliner preferite dai makeup.

Lo smoky eye è un’ottima opzione per una serata fuori, ma anche un’opzione furba per coloro non sono a loro agio con l’eyeliner liquido e potrebbero trovarsi meglio nello sfumare una matita. È perfetto se vuoi ottenere un’ombreggiatura più morbida.

Se ti trovi bene sia nello sfumare una matita, sia con l’eyeliner liquido, potresti prima creare la tua smoky winged line con una matita facile da sfumare, e quindi bloccare la tua linea con un eyeler liquido a tua scelta.

Puoi anche pensare di ottenere lo stesso effetto con un ombretto scuro e super matte. In questo caso, come nel caso dell’eyeliner gel sopra citato, avrai bisogno di un buon pennello da eyeliner.

Inner Corner Wing

inner-corner-eyeliner

Anche se a qualcuno può sembrare un po’ estremo o drammatico, applicare l’eyeliner nell’angolo interno dell’occhio è sempre più di tendenza quest’anno. A meno che tu non abbia gli occhi particolarmente ravvicinati, in questo caso lo sconsiglio vivamente. Viceversa se hai gli occhi distanti dovresti proprio dare una chance a questa tecnica

Per fare la codina nell’angolo interno dell’occhio, valuta con onestà come si comporta la pelle delle tue palpebre. Se hai la pelle grassa e sei sempre un po’ a rischio trucco sbavato evita la matita e passa direttamente all’eyeliner o ad un ombretto nero opaco.

Per ottenere questo effetto inizia tracciando una linea molto sottile lungo l’attaccatura delle ciglia superiori, il più vicino possibile ai peli delle ciglia assicurandoti di non lasciare i tipici spazietti bianche tra una ciglia e l’altra. Quando raggiungi l’ultimo terzo dell’occhio, fermati e rientra lunga la linea delle ciglia sulla rima inferiore dell’occhio. Non è una tecnica facile da eseguire quindi le prime volte che ti cimenti, tieni a portata di mano cottonfioc e struccante.

Nel dubbio ti metto qui sotto un tutorial che spero ti sarà d’aiuto.

Ti potrebbe anche interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.