Video ricrescita capelli speedy ed in più un approfondimento.

Quindi ricapitoliamo tutto quello che abbiamo detto nel video. Per farvi ricrescere i capelli velocissimi avete bisogno di:

  1. Utilizzare l’olio di Amla della Kadhi che potete acquistare cliccando qui. Come detto nel video l’olio di Amla è super efficace per far ricrescere i capelli, irrobustirne il fusto e donare volume ma per contro ha un odore pessimo e va risciacquato abbondantemente.
  2. Potete utilizzare la mia efficacissima applicazione web www.calendario-lunare.it per sapere quando tagliare i capelli in modo che ricrescano più velocemente. Per farla breve, anzi brevissima, dovete individuare i giorni di Luna Crescente.
  3. Infine badate bene alla vostra alimentazione. Verificate di consumare una adeguato apporto di proteine animali o vegetali a seconda di quelle che sono le vostre scelte alimentari. E se non bastasse, integrate la vostra dieta con dei semi oleosi. I migliori li trovate in questo mio vecchio articolo.

Vi posso assicurare che questi metodi sono del tutto naturali e funzionano!

Ma veniamo ad un’altra questione. La spinosa questione della ricrescita. Come si può capire nel video i miei capelli non sono naturalmente biondi (anche se sono nata bionda). Mi faccio ogni tre mesi i colpi di sole biondi e dal momento che di base sono biondo scuro, la ricrescita si nota solo dopo molto tempo. Per quanto riguarda l’ossigenatura dei capelli non ci sono metodi di schiaritura naturali. Con i rimedi naturali potete solo scurire o creare dei riflessi.

Anni fa provai a schiarirmi i capelli, cospargendomeli di birra e mettendo la testa al sole. Risultato? Testa che sa di luppolo ed un riflesso miele quasi invisibile! Quindi in altre parole evitate!

Come detto sopra mi faccio i colpi di sole, riprendendo solo il colore sulle radici. Questo fa si che le punte rimangano al riparo da decolorazioni troppo forti e si danneggino.

Ho provato a cercare online notizie di metodi di colorazione alternativi e mi sono imbattuta nel sito di un parrucchiere di Rende che spiega molto bene una tecnica di colorazione che sinceramente non avevo mai sentito. Si tratta del Degradè Joelle e fondamentalmente è poco conosciuta a noi profani perché si tratta di una tecnica avanzata padroneggiata solamente da professionisti altamente qualificati e formati per eseguire questo tipo di colorazione.

Il vantaggio del Degradè Joelle è che pone rimedio a sia tutti errori tecnici sia a tutti gli eventuali residui di tinture precedenti. E’ possibile realizzarlo sia sulle punte che all’attaccatura dei capelli, è molto più duratura rispetto ai più comuni highlights o mèches, non a caso dura fino a 6 mesi.

Commenti

Ti potrebbe anche interessare

1 commento

  1. ogni trattamento purche sia naturale per la cura del capello é sempre ben accetto 😉 io mi trovo bene con le fibre di cheratina. uso le
    Caboki e nei periodi in cui ho i capelli diradati mascherano le zone piú rovinate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *