Trucco vintage… quanta confusione online!

trucco-vintage

Ormai grazie ad una serie di articoli periodici, abbiamo capito che qui su Donna e Dintorni, ci piace parlare di trucco vintage! Online si trova tantissimo materiale sul trucco retro, ma si trova anche tantissima confusione. Così tanta confusione che abbiamo deciso di farne un articolo!

Partiamo dal trucco più vintage, storico in particolare quello egiziano in pieno stile Cleopatra. L’ammaliante regina egiziana ha ispirato un sacco di film e documentari, ma anche rivisitazioni orrende del suo makeup. Qui sotto potete vedere a sinistra il trucco di Elisabeth Taylor, nell’omonimo film dedicato a Cleopatra, un trucco molto simile a quello che doveva essere il trucco delle donne egiziane, ed a destra un trucco egiziano “wanna be” che di corretto ha forse solo l’uso massiccio del Kajal, anzi dell’eyeliner.

Trucco in stile egiziano, corretto e non corretto
Trucco in stile egiziano, corretto e non corretto

Un altro tipo di makeup che su internet ha molti emuli è il makeup anni ’20. Il trucco anni ’20 attualmente sarebbe molto poco portabili, per contro però è molto iconico in quanto caratterizzato da due tratti fondamentali: le labbra a cuore e sopracciglia sottilissime e spioventi. Online ho trovato sopracciglia da licantropo e labbra non a cuore. In altre parole non è uno smokey eyes che fa il trucco anni ’20! A si poi ovviamente durante gli anni ’20 nessuna finitura glossy che si comincerà a vedere solo intorno agli anni ’40 grazie all’uso della vasellina.

Trucco in stile anni '20: quello originale e quello "ispirato".
Trucco in stile anni ’20: quello originale e quello “ispirato”.

Esiste poi il famoso “mashup” tra trucco anni ’40 e trucco anni ’50 quando si parla di trucco da pin up. In questo caso, rispetto ai precedenti, l’errore è perdonabile in quanto la differenza tra queste due decadi è veramente minima. Negli anni ’40 le sopracciglia ritornano folte ma più arrotondate, mentre negli anni ’50 sono più angolate, ad “ali di gabbiano”. Negli anni ’50 è anche l’eyeliner ad essere più angolato, in perfetto stile “cat eyes”.

Comunque sia dagli anni ’20 agli anni ’60 non si parla di contouring, ma solo di blush. La prossima volta quindi che volete realizzare un trucco vintage lasciate stare terre, ciprie e correttori scuri.

Ti potrebbe anche interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *