Stranger Things: qualcuno si è inventato la palette di ombretti.

stranger-things-ombretti

Per le makeupholic non è strano imbattersi in prodotti di makeup in edizione limitate commercializzati in relazione a film o cartoni animati. Tutti si ricorderanno la linea di prodotti Mac legati al film Maleficient oppure i trucchi per le più piccole personalizzati secondo il cartone animato di Frozen. Certo, ma si trattava di prodotti “ufficiali” prodotti consapevolmente dalle maison cosmetiche e commercializzati con tutta la pubblicità ed il marketing che ci si aspetta. Il prodotto invece di cui andiamo a parlare in questo post non lo troverete in vendita ma la buona notizia è che, se volete, potete realizza realizzarvelo da sole.

Il fatto è che tanti brand di makeup hanno degli ombretti in cialda con colori che richiamano elementi della recentissima seconda stagione di Stranger Things, ed ecco quindi: la palette di ombretti di Stranger Things! Ma vediamo nel dettaglio di che ombretti si tratta.

L'ipotetica palette di Stranger Things
L’ipotetica palette di Stranger Things

“Demogorgon” è”Glass Bull” i ColourPop. “Hawkins Lab” is “Bed Rock” di Makeup Geek. “Upside Down” è”Nautica” di Makeup Geek. “Shadow Monster” è “Let’s Do It” di ColourPop. “Dart” è “Tea Garden” di ColourPop. “Eggos” è “Tiki” di ColourPop. “Mad Max” è “Earlybird” di Makeup Geek. “Eleven” è “Bitten” di Makeup Geek. Le più attente avranno notato che si tratta di ombretti matte o duo chrome.

Una generose utente di Reddit, ha messo mano alla calcolatrice ed ha provato a calcolare il costo dell’ipotetica palette di Stranger Thing. Considerando che ogni ombretto ha un costo compreso tra i 5 ed i 6 dollari il costo totale potrebbe aggirarsi intorno ai 55-60 dollari. Quindi non dovete fare altro che procurarvi i singoli ombretti ed una palette magnetica vuota. Se non volete spendere soldi in una palette magnetica vi riporto qui sotto la “famosa” tecnica della custodia per dvd. Se non sapete di cosa sto parlando vi lascio un tutorial qui sotto.

Ti potrebbe anche interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *