Scarpe da corsa: ecco come scegliere quelle che fanno per te.

scarpe-da-donna

Come sapete qui su Donna e Dintorni siamo amanti della corsa. A velocità moderata ed a kilometraggi modesti ma pur sempre corsa. Correre non è facile e si può dire che bisogna “imparare a correre”, non a caso ci sono degli appositi “corsi di corsa”. Quando si impara a correre ci sono tantissime cose da imparare e tra esse l’importanza di una corretta tenuta da running. Se è vero che l’abbigliamento tecnico è quasi fondamentale, un ruolo chiave è rivestito dalle scarpe da corsa poiché da loro dipende buona parte della performance.

In questo articolo vedremo come scegliere le perfette scarpe da corsa. Non dobbiamo dirvi voi vero che le scarpe da tennis non si usano per andare a correre vero?

La forma del piede è la prima cosa da tenere in considerazione e per questo ti consigliamo di provare sempre le scarpe prima dell’acquisto, porprio perchè ogni piede è differente. Quando le indossi non guardare solo come ti stanno (non sono un paio di decolletè) ma camminaci sul posto o meglio ancora facci una piccola corsetta. I negozi di articoli sportivi più specializzati non a caso mettono a disposizione dei tapis roulant per fare questa verifica.

Il secondo aspetto da valutare è come appoggi il piede. Puoi essere un runner che appoggia l’avanpiede/punta oppure uno che appoggia il tallone. Nel primo caso ti basterà una scarpa leggera/veloce, mentre nel secondo caso avrai bisogno di una scarpa particolarmente ben ammortizzata. A questo va ad aggiungersi la necessità di valutare se appoggi il lato interno o il lato esterno del piede. Anche in questo caso è fondamentale osservare i supporti messi a disposizione dall’intersuola e dalla tomaia della scarpa in modo da evitare infortuni o inutili indolenzimenti muscolari.

Anche il peso ovviamente è una variabile da tenere in considerazione. In generale è sempre opportuno comprare delle scarpe ben ammortizzate, ma se non pesate molto e siete ben allenati allora potete anche optare per delle scarpe meno ammortizzate.

Come appena detto anche il grado di allenamento entra in gioco. Se correte raramente e non particolarmente a lungo il grado di protezione offerto dall’ammortizzazione della vostra scarpa dovrebbe essere maggiore. Richiede quindi scarpe con ammortizzazione A3 o A4. Viceversa chi è ben allenato potrà anche accontentarsi di una scarpa meno ammortizzata.

Inoltre non dimentichiamoci dell’uso che andrete a fare della vostra scarpa da corsa. I velocisti che corrono spesso potranno accontentarsi di una scarpa poco ammortizzata. I train runners ovvero chi corre in montagna o sugli sterrati avrà bisogno di una scarpa da running impermeabilizzata e con un buon grip. Chi corre molto e per molti kilometri dovrà far si che una buona ammortizzazione ne sostenga in ogni momento il peso.

Per chiudere, vorremmo darvi un’ultima dritta riguardo al dove acquistare le vostre nuove scarpe da corsa. Un’ottima possibilità che si sta diffondendo sempre più, è quella di acquistarle su internet. Esistono infatti moltissimi shop online dedicati agli sport outdoor come addnature, che offrono un vasto assortimento di scarpe a corsa, con serviyi quail il ritorno gratuito; se quindi non siete sicuri sulla taglia o altre caratteristiche, non preoccupatevi – potrete facilmente cambiarle.

In generale quindi cercate quindi di sacrificare un po’ l’estetica a favore della comodità e del giusto grado di ammortizzazione che tenga conto di tutti gli aspetti che vi abbiamo elencato.

Ti potrebbe anche interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *