Rossetto scuro: consigli e trucchi

donnaedintorni-rossetto-scuro

E’ arrivato l’autunno ed è ora di archiviare le infradito e gli short per rispolverare i pigiamoni e naturalmente i rossetti scuri! Se durante la bella stagione il rossetto scuro vi è mancato in modo irrefrenabile non perdetevi questo post.  Augurandoci che ogni ragazza abbia nel suo beauty almeno un rossetto scuro ecco alcuni consigli per portare in maniera elegante questo prodotto.

Come portare il rossetto scuro: alcuni consigli generali

  1. Il rossetto scuro come ogni altro rossetto, richiede una base impeccabile, quindi niente labbra secche o peggio screpolate. Ve lo ricardate il nostro decalogo per le labbra perfette?
  2. Se per il trucco labbra optate per un rossetto scuro cercate di mantenervi il più nude possibili per il trucco occhi (e viceversa). A meno che non siate affezionate al trucco gotico anche per andare a pranzo dai nonni, in questo caso avete la benedizione della webmaster 😉
  3. Il rossetto scuro da il meglio di sè con un incarnato particolarmente luminoso e chiaro. Questo non vuol dire inceronarsi con un fondotinta più chiaro del dovuto ovviamente! Non dimenticate quindi un primer viso verde per eliminare ogni rossore, una cipria trasparente ed un ottimo illuminante.
  4. Il rossetto scuro è assolutamente da evitare da chi ha le labbra sottili, perchè con i toni scuri rischierebbero di assottigliarsi ulteriormente.
  5. Quando indossate il rossetto scuro ed uscite, ricordate sempre di portarvelo dietro per i ritocchi. Il rossetto scuro consumato, magari in maniera non uniforme è bruttissimo!
  6. Sentitevi a vostro agio! Una questione di self confidence insomma!
  7. Ma la questione riveste la massima importanza riguarda la scelta della tonalità. Chi ha gli occhi chiari starà bene un bordeaux con un sottotono rosa chiaro. Chi ha gli occhi scuri invece dovrà optare per per un bordeaux tendente al marrone. Per contro un bordeaux con un base blu starà bene sia sulle ragazze con gli occhi chiari, che su quelle con gli occhi scuri.

Rossetto scuro, 2 casi particolari: il rossetto nero ed il rossetto blu.

Per chi vuole osare un po’ di più tra i rossetti scuri vanno anche menzionati quelli blu e neri. Se avete i denti leggermente gialli saltate a piè pari questo paragrafo: non fa per voi il rossetto blu! Comunque sia questi due rossetti che sembrano così “estremi” possono essere resi molto più portabili con questi due trucchi:

1)      Per il rossetto nero: applicate la matita nera su tutta la superficie delle labbra, applicate il rossetto con un pennellino concentrandovi bene anche sugli angoli e passate sul contorno delle labbra un prodotto illuminante a base cremosa. Questo metterà in evidenza la forma delle labbra ed eviterà al rossetto di sbavare.

2)      Per il rossetto blu: passate un correttore su tutta la superficie delle labbra, questo creerà una base assolutamente neutra che permetterà al colore blu letteralmente di “balzare” fuori. Applicate il rossetto blu con un pennellino, quindi passate su tutto il contorno labbra, sfumando verso l’interno, una matita grigia scura che darà ancora più profondità al blue.

Rossetti Scuri: i migliori secondo Donna e Dintorni

Ed ora la domanda cruciale: quali rossetti scuri ci consigliate? Eccoli qui sotto!

  • Della Mac Cosmetics: Sin, Smokedpurple, Cyber e HauteCore
  • Di Kat Von D: Homegirl o Rosary
  • Di Urban Decay: il nuovo Blackmail
  • Di Illamasqua: Galore Lipstick, Discipline e Pristine

Rossetto scuro = rossetto blu: i migliori secondo Donna e Dintorni

Avete deciso che il rossetto scuro per voi è il rossetto blu? Lo accetto, ovviamente! Tenete a mente quanto detto sopra sui denti gialli e prendetevi nota dei migliori rossetti blu che ho trovato per voi su internet.

Rossetto Inglot tonalità 291
Rossetto Illamasqua tonalità Discipline
Unicorn lipstick Tonalità Cry Baby della Lime Crime
Rossetto Mac Cosmetics Mac Royal
Ed infine della OCM il Lip Tar nel colore Technopagan.

Per non perderti nessuno degli articoli di Donna e Dintorni sul mondo del make up visita questa sezione.

Ti potrebbe anche interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *