Qualche consiglio su come migliorare la seduzione

seduzione

Uno dei luoghi comuni meno banali in assoluto è, senz’altro, quello che recita: “nella vita non si finisce mai di imparare!”. La questione, per dirla semplicemente, è fisiologica: stimolando l’area dell’apprendimento del nostro cervello, possiamo immagazzinare una quantità infinita di informazioni e, in moltissimi casi, trasformare le stesse informazioni in azioni!

Ora, tutto ciò, se parliamo di seduzione, acquista un significato piuttosto interessante quanto affascinante. Infatti, se da una parte è vero che la seduzione sia un’arte, ovvero una specie di talento innato, dall’altra gli esperti ci dicono che seguendo determinate “istruzioni”, anche le donne più inibite possono trasformarsi nella Kim Basinger della situazione. Andiamo quindi a scoprire insieme come migliorare la seduzione femminile in pochi semplici passi.

Il primo concetto sul quale porre l’attenzione, in materia di seduzione, è la comunicazione. Come sappiamo, la comunicazione può essere verbale e/o non verbale. Nel caso specifico, dobbiamo concentrarci su come parla il nostro corpo. E’ totalmente errato pensare che un corpo ben fatto comunichi al nostro interlocutore più di quanto non possa fare un corpo imperfetto. Quelli, semmai, sono gusti personali ed è, oggettivamente, tutta un’altra storia. Quindi, care donne, abbiate coraggio, a prescindere da come vi vediate allo specchio.

Le armi principali della seduzione, tra l’altro, sono rappresentate da occhi e bocca. Mettiamo il caso che vi troviate in un luogo affollato nel quale è presente anche la vostra preda: pensate di attirarlo con un vestito? Con dei tacchi all’ultima moda? Certamente l’abbigliamento è connesso alla seduzione, ma solamente come “punto luce” su un modo di comportarsi studiato ad hoc.

Ma torniamo alla preda e al luogo affollato: uno dei modi più efficaci per attrarre l’attenzione di un interlocutore è, indubbiamente, guardarlo a lungo e con intensità. Allo sguardo potete unire qualche sorriso, cercando di esprimere delicatezza, spontaneità e passione, magari mentre sorseggiate il vostro drink, sempre non staccando gli occhi dall’uomo dei vostri sogni.

Potrebbe succedere, però, che vi troviate difronte ad una persona un tantino timida e che, per questo, molto probabilmente non riesca a sostenere le vostre occhiate accattivanti. In tal caso, l’educazione seduttiva prevede di non insistere, per evitare eccessivo imbarazzo nell’altra persona. La vostra bravura starà nell’attirare la sua attenzione su un oggetto, al quale vi avvicinerete pian piano, permettendogli di avvicinarsi a sua volta a voi, dietro il “protettivo” interesse comune per lo stesso oggetto.

Entrando nello specifico dello studio della seduzione, possiamo, quindi, così riassumerne gli elementi più importanti:

–          Il viso (in particolare, come detto, occhi e bocca) che possono essere enfatizzati con un adeguato make up

–          Le gambe (soprattutto in riferimento a come le muovete quando siete sedute)

–          La postura del corpo (sia in movimento che da ferme)

Allo stesso tempo, mentre imparerete a migliorare il vostro stile di seduzione, sarebbe il caso di dedicarvi anche ad interpretare i segnali esterni, affinché tutti i vostri sforzi non siano vanificati da un errore di valutazione.

Se il vostro intento è proprio quello di diventare maestre di seduzione, vi consigliamo la lettura di alcuni libri che trattano in modo approfondito e interessante l’argomento e che potrete scoprire semplicemente cliccando il seguente link: http://www.obiettivoamore.it/libri-seduzione-per-donne.php .

Lasciatevi sedurre…dalla seduzione!

Ti potrebbe anche interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *