Prendersi cura dei piedi anche in inverno: ecco come!

Cura Piedi Inverno

L’estate è ancora molto lontana, ma questo non deve distrarci da alcuni degli obblighi che appartengono alla nostra beauty routine: non sono solamente le mani e il viso ad aver bisogno di coccole, ma anche i nostri piedi! Nonostante sia ancora molto difficile sfoggiarli in tutta la loro “nudità”, è l’inverno il momento migliore per cominciare a prepararli alla primavera e poi all’estate. Alle volte, infatti, può sorgere qualche problemino che potrebbe richiedere un po’ di settimane per essere risolto: meglio non farsi trovare impreparate e anticipare i tempi, avendo così dei bellissimi piedini da vantare! Come prenderci cura dei piedi anche in inverno?

Cura dei piedi: attenzione a funghi e distrofie

Il piede ha sempre bisogno di respirare: non è mai il caso di tenerlo “in gabbia” tutto il giorno, rinchiuso dentro scarpe e calzini vari. Questo perché le terminazioni nervose potrebbero risentirne, e anche la salute delle unghie, che spesso tende ad accogliere alcuni organismi in grado di danneggiare le lamine. Non è detto però che sia sempre micosi. Ad esempio, se avete notato una variazione del loro colore, uno spessore inconsueto o una serie di cambiamenti strutturali, ciò potrebbe dipendere dalla presenza di una forma di distrofia: come spiega il sito web di Trosyd l’unghia del pollice ondulata potrebbe rivelare la presenza di un disturbo molto comune come la psoriasi!

Riattivare la circolazione camminando a casa

Lasciare liberi i piedi, magari quando vi trovate a casa, vi garantirà tantissimi altri vantaggi: innanzitutto camminare a piedi scalzi vi garantisce di fare una vera e propria ginnastica, ottima sia per le articolazioni del piede che per la circolazione del sangue. In pratica, eviterete che si “addormentino” abituandosi troppo alla forma delle scarpe: è un consiglio utilissimo, anche perché i piedi hanno necessità di allenarsi per poter poi tollerare calzature impegnative come per esempio i tacchi!

Combattere e prevenire i calli e i duroni

Fra gli inestetismi più brutti e più scomodi che possono colpire i piedi, troviamo ovviamente i calli e i duroni: oltre a essere poco piacevoli alla vista, possono diventare pure un bell’impegno in termini di dolore, quando indossiamo le scarpe. Come combatterli? Esistono delle creme apposite che esfoliano la cute morta “consumandoli”, ma è anche possibile prevenirli: qui diventa utilissimo il pediluvio a base di sale e acqua calda, accompagnato da un bel massaggio così da attivare meglio la circolazione sanguigna. Qual è il vantaggio? La pelle si ammorbidisce e soffrirà meno di questi problemi!

Il vero must: le maschere coreane per i piedi. Si tratta di fatto di peeling chimici che dopo un paio di giorni dall’applicazione fanno cadere tutta la pelle morta (ed inspessita) dai piedi. Un ricambio di pelle che vi farà sentire come un serpente!

Gli accessori indispensabili: il rullo elettrico Velvet Smooth della Dottor Shultz e per le più tradizionali la buona vecchia pietra pomice.

Ultimi consigli: dall’igiene alla postura

L’igiene è importantissima per la salute di piedi e unghie: questo perché, lavandoli ogni giorno e con i prodotti giusti, potrete evitare tutti quei problemi legati ai funghi e ai batteri nocivi. Inoltre, il consiglio è di pulire con attenzione anche gli interstizi fra le dita, dove spesso tende ad annidarsi il grosso dello sporco. L’ultimo consiglio è quello di curare la postura del corpo: se scorretta, il piede potrebbe risentirne e sviluppare condizioni come ad esempio l’alluce valgo, oltre ad altre patologie come la scoliosi e la lombalgia!

Commenti

Ti potrebbe anche interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *