Piedi perfetti, in estate ma anche durante il resto dell’anno.

cura-piedi

Con l’arrivo dell’estate non potevamo non dedicare un post per avere piedi perfetti. In estate i piedi diventano protagonisti: quando camminiamo scalze, quando indossiamo un bel paio di sandali, quando camminiamo sulla spiaggia. Qualche settimana prima dell’arrivo dell’estate cominciate a prendervi cura dei vostri piedi con qualche trattamento extra soprattutto se durante la stagione fredda li avete trascurati un po’ troppo.

In vista dell’estate cominciate a fare alcune volte a settimane dei rilassanti pediluvi con l’amido di riso che essendo emolliente andrà ad ammorbidire gradualmente la pelle. Andate ad eliminare quindi le callosità con della pietra pomice o con un apposito roll elettrico (come quello che vi linkiamo qui a fianco che è una versione economica di quella del Dr Schull). Terminate quindi massaggiando i piedi con una buona crema idratante.

Se durante l’inverno avete trascurato particolarmente i vostri piedi ecco le due cure extra che potete fare.

  1. Dopo il pediluvio massaggiate 40 g di vaselina a cui avrete aggiunto 1 o 2 grammi di acido salicidico e qualche goccia di succo di limone. Insistete utilizzando una spazzola con setole dure.
  2. Dopo aver risciacquato potete fare una “maschera piedi”. Vi basterà una generosa dosa di crema idratante a cui avrete aggiunto un olio molto ricco come l’olio di argan. Dopo aver steso questo mix sui piedi. Infilate dei vecchi calzetti ed andate a dormire. Il risultato sarà strabiliante.

Un buon motivo per cui non dovreste dimenticarvi dei vostri piedi durante l’inverno, è il fatto che in questa stagione la pelle si secca ancora di più in quanto intrappolata in scarpe e calze pesanti, non è in grado di respirare abbastanza.

I piedi non solo sono un’altra parte in più del nostro corpo da curare ma sono anche una valida risorsa per il nostro corpo, in quanto attraverso la pianta del piede il nostro organismo può assorbire rapidamente i principi attivi delle erbe lasciate in infusione in acqua bollente. Ad esempio con la senape si può combattere il raffreddore, la verbena cura il nervosismo, i fiori di tiglio conciliano il sonno e così via.

Commenti

Ti potrebbe anche interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *