Ortaggi crudi: buoni e salutari

rawfood-crudismo

L’inverno è ormai agli sgoccioli e, come si suol dire, non ci sono più le mezze stagioni: in men che non si dica, ci troveremo nell’afa estiva e l’idea di metterci ai fornelli non allieterà certamente molte di noi. Potremo, quindi, approfittarne per mangiare in maniera più sana, mangiando quanti più ortaggi crudi. In questo modo potremo unire l’utile al dilettevole: oltre a evitarci le pene dell’inferno vicino ai fornelli, trarremo più energia e vitalità, garantite dal consumo di alimenti non cotti.

Secondo il crudismo, noto anche come raw food, un vero e proprio regime alimentare che bandisce la cottura degli alimenti,  la cottura elimina enzimi, proteine e sali minerali dagli alimenti, rendendoli più poveri sotto tutti i punti di vista. Senza la cottura, invece, gli alimenti conservano intatte le loro proprietà organolettiche e le loro qualità nutrizionali, non di meno consentono di risparmiare sul consumo di energia e di tempo per la preparazione.

Fra i principali effetti evidenziati dagli studi, i cibi crudi permetterebbero un miglior apporto energetico al nostro corpo, una miglior salute generale (sistema cardiovascolare e apparato digerente su tutti), un più ferreo controllo del peso, prevenzione di malattie croniche (fra cui il cancro), idratazione e disintossicamento del corpo.

Il crudismo prevede il consumo di tutti gli alimenti non cotti (inclusi carne, pesce e uova): tuttavia, la cottura di questi ultimi alimenti permette l’uccisione di organismi dannosi per il nostro organismo (come le salmonelle, ad esempio). Prima di cimentarci, quindi, in una dieta crudista tout court sarebbe meglio consultare un medico per non danneggiare il nostro organismo.

Nulla invece osta al consumo di frutta e verdura crude (adeguatamente pulite): insalate e pomodori, ma anche peperoni e zucchine potranno essere gli alimenti principi delle nostre tavole nella bella stagione. Se siamo curiose di conoscere i risultati, pensiamo che a Hollywood Uma Thurman, Demi Moore e Prince sono solo alcuni dei più ferrei sostenitori del raw food.Valentina – Mamme.it

Ti potrebbe anche interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *