Make Up Naming: chi dà certi nomi ai prodotti per il make up?

makeup-nomi-strani

Un post divertente che mi frullava in mente già da un po’ e che, magari, al quale contribuirete con le vostre segnalazioni nei commenti.  Quando ormai qualche tempo fa uscì il mascara “Better than sex” della Too Faced, mi chiesi come dovesse essere la vita sessuale di chi aveva battezzato il prodigioso e recensitissimo mascara.

Poi qualche giorno fa mi è arrivata l’ultima newsletter della Mac Cosmetics che nella sua nuova collazione Dark Desires ha un eyeliner gel dal nome “Spank Me”. Allora ho detto: ah ma ce tutto un filone di nomi “sessualmente ispirati”! Mi sono quindi messa a fare qualche ricerca su internet e come sospettavo ne venuto fuori un mondo! Ecco cosa ho trovato.

Se la normalmente la parola “Orgasm” non lascia molto spazio all’immaginazione, nel mondo del make up Orgasm è il nome di una fortunatissima linea di prodotti della NARS.

Ma sono sicuramente gli smalti a contendersi lo scettro dei prodotti con i nomi più “sessuali”. Abbiamo Butt Taco, Hot Slut, Green Means Go Harder, Cuff Me and Stuff Me e Camel Toe. Oltre che agli invitanti “Make me moist” e “Uh-oh Roll Down the Window”. Insomma il mondo della nail art pare essere il più perverso di tutti!

La spiegazione è semplice: l’industria della cosmesi è una fabbrica da cui vengono fuori ogni giorno decine di nuovi prodotti, prodotti che necessitano di avere un nome, e per questa necessità esistono delle persone specializzate, professionisti che nel bene o nel male stanno diventando sempre più creativi.

E voi che trucchi dal nome ambiguo avete da segnalarci?

Ti potrebbe anche interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *