Le modelle più famose degli anni ’60

modelle-anni-60
Se gli anni ’50 sono stati il decennio delle super dive del cinema come Sofia Loren o Marylin Monroe, i sixties sono stati decisamente la decade delle modelle. Un altro pianeta davvero, queste nuove icone di stile hanno influenzato il trucco anni 60, la moda ma anche la musica e l’arte. Preparatevi perchè queste sono le modelle più famose degli anni ’60.


jean-shrimpton

Jean Shrimpton

Tra le prime supermodelle al mondo, Jean Shrimpton ha guidato la nuova ondata di cover girls partorite dal movimento della Swinging London. È stata scoperta dal fotografo David Bailey (con il quale avrebbe intrattenuto un rapporto pubblicitario di 4 anni altamente pubblicizzato) nel 1960. Ha continuato a occuparsi di innumerevoli riviste di moda e ha reso popolare la minigonna.

Veruschka in Blow Up
Veruschka in Blow Up

Veruschka

Per Veruschka, nata in Germania, è stata una scena memorabile nel film Blow Up del 1966 che la catapultò alla fama internazionale. Richard Avedon l’ha definita “la donna più bella del mondo” e ha continuato diventando una delle modelle più pagate al mondo. Nel 2010, Veruschka, a 71 anni, ha sfilato per la sfilata durante la sfilata Giles Spring 2011 alla Paris Fashion Week.

twiggy

Twiggy

Indubbiamente la Regina dei Mod, Twiggy è stata incoronata “The Face of ’66” dal Daily Express a soli 16 anni. Il suo aspetto inconfondibile – il taglio di capelli a maschietto, il cut crease e una corporatura da ragazzino – era la quintessenza del moderno, facendola approdare sulla copertina di tutte le maggiori riviste. Si è ritirata dalla modellistica nel 1970, ma continua ad essere un’icona della moda fino ad oggi.


Donyale Luna
Donyale Luna

Donyale Luna

Donyale Luna è stata la prima cover girl afroamericana al mondo. Era nota per la sua incredibile altezza di 1 metro e 80cm, lineamenti affilati ed occhi a mandorla. Oltre al lavoro come fotomodella, ha recitato in molti film underground di Andy Warhol, così come nel Satyricon di Federico Fellini (1970). Morì tragicamente a causa di un’overdose accidentale all’età di 34 anni.


penelope-tree
Nella foto a destra al Black and White Ball di Truman Capote

Penelope Tree

Penelope Tree fu fotografata per la prima volta da Diane Arbus all’età di 13 anni. Dopo un’apparizione molto discussa in un abito dagli spacchi vertiginosi al Black and White Ball di Truman Capote nel 1966 (vedi foto a lato), Richard Avedon e Cecil Beaton decisero di fare della diciassettenne Tree una top model. Diventò un’assidua frequentatrice della scena Swinging di Londra e rappresentò un nuovo tipo di bellezza. Quando a John Lennon fu chiesto di descrivere Tree in tre parole, la chiamò “Hot, hot,hot. Smart, smart, smart!”


Peggy-Moffitt-Monokini
Peggy Moffitt con il suo scandaloso monokini

Peggy Moffitt

Peggy Moffitt ha avuto uno dei look più distintivi nel settore, grazie al suo taglio di capelli asimmetrico e tagliente di Vidal Sassoon, al trucco ispirato a Kabuki e all’amore per la moda estrema. Nel 1964 si è conquistata apparizioni su numerose riviste internazionali indossando un costume da bagno monokini in topless creato dalla sua cara amica designer Rudi Gerenreich in una fotografia apparsa su Women’s Wear Daily.

pattie-boyd-george-harrison
Pattie Boyd con George Harrison

Pattie Boyd

Pattie Boyd è stata la musa ispiratrice di due dei più grandi brani del rock ‘n’ roll: “Something” dei Beatles e “Layla” di Eric Clapton. Ha iniziato la sua carriera come modella nel 1962, quando è stata fotografata da artisti del calibro di David Bailey e Terrence Donovan. Ha incontrato il suo futuro marito George Harrison quando è stata scritturata in A Hard Day’s Night.

lindakeith

Linda Keith

Linda Keith era un’altra modellache ha ispirato musicisti fondamentali degli anni ’60. Ha fatto da musa ai Rolling Stones (ha frequentato Keith Richards), così come Jimi Hendrix.


linda-morand

Linda Morand

Vera e propria sosia di Jacklyn Kennedy è stata scoperta mentre studiava arte a New York da Eileen Ford (fondatrice della agenzia per modelle Ford Models) nel 1965. È diventata famosa non solo per la sua somiglianza con l’ex first lady, ma per essere stata una delle prime modelle americane a sfilare per le passerelle di haute couture francesi.

Ti potrebbe anche interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *