Dipingere le pareti di casa, ecco qualche consiglio

pareti colorate

Bisogno di reinventarsi? Voglia di dare un tocco completamente nuovo alla casa? Che sia per necessità oppure per diletto, rinnovare gli ambienti dove si vive è sempre una buona cosa. E da dove cominciare se non dalla tinteggiatura delle pareti? Più che il cambio degli arredi infatti, dipingere, magari cambiandole, le pareti di casa dà realmente un tocco di novità e freschezza a tutto l’appartamento. Naturalmente ci si potrebbe affidare ad una ditta esperta, ma perché non risparmiare e provare a fare tutto da soli? Con un po’ di sano fai da te dipingere le pareti di casa non è certo impossibile. Ecco qualche utile consiglio per non fare errori.

La prima cosa da fare è quella di spostare o coprire con dei teli di plastica armadi, divani e librerie: è importante mettere anche dei fogli di giornale su tutto il pavimento, per evitare di sporcare e di fare danni (soprattutto se si è alle prime armi!). Bisognerà poi munirsi di tutta l’attrezzatura necessaria: oltre alle vernici sono importanti rulli e pennelli di varie dimensioni, ciascuno per dipingere una determinata zona. Con del nastro adesivo si dovranno coprire eventuali greche, cornici o zoccolini, per poterli dipingere bene intorno, senza sporcarli di vernice. Il passo successivo è quello di valutare lo stato della parete da dipingere: se c’è carta da parati occorrerà rimuoverla tutta con cura e questo potrebbe anche essere uno dei lavori più faticosi. Se invece il muro era già precedentemente tinteggiato, basterà appianare eventuali dislivelli con della carta vetrata o coprire i buchi con una passata di stucco. Vivere in una casa particolarmente umida potrebbe richiedere l’utilizzo di una vernice antimuffa, in modo da far restare le pareti sempre bene asciutte e senza macchie indesiderate nel corso del tempo.

Effettuate queste valutazioni e piccoli accorgimenti preventivi, si può iniziare l’opera: con un rullo la tinteggiatura sarà più rapida, anche se a volte bisognerà ripassare più volte sulla stessa zone per ottenere il colore desiderato. Già, perché ancora non si è parlato del colore. Quali sono i consigli per scegliere quelli più giusti per il proprio appartamento?
I criteri sono fondamentalmente due: seguire mode e tendenze più in voga oppure fare delle scelte puramente soggettive. Nel secondo la decisione è totalmente libera: la casa – e quindi anche le pareti – esprimono la personalità di chi la abita ed è giusto che ognuno segua il proprio istinto e i propri gusti per sentirsi pienamente a suo agio.

Se invece si vogliono seguire mode e tendenze del momento, c’è da tenere presente che il colore per eccellenza del 2015 (e che probabilmente resterà in voga anche per i primi mesi del 2016) è il blu. Questo colore, da sempre associato soltanto alle camerette dei bambini, viene oggi completamente rivoluzionato: se ne utilizzano le sfumature più tenui e rilassanti, in particolare per le camere da letto. Per i salotti meglio tenersi su colorazioni soft, come il grigio e il crema, che conferiscono anche un tocco di eleganza. Via libera ai colori più intensi, ma solo su una parete, con le altre due di un colore più neutro che lo stemperino. Insomma: ce n’è davvero per tutti i gusti, basta solo mettersi all’opera! Buon lavoro!

 

Ti potrebbe anche interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *