Culotte: ecco perchè non può mancare tra la vostra biancheria

culotte-vantaggi

 

Come per quanto riguarda i bicchieri da usare con gli ospiti, anche per quanto riguarda la biancheria intima, una donna dovrebbe averne di tutti i tipi e per tutte le esigenze.

Soprattutto per quanto riguarda la parte sotto, una donna dovrebbe avere almeno cinque tipi di pezzi nel cassetto della biancheria: i tanga, lo slip, la mutandina “bikini”, la mutandina a vita alta e la culotte.

Ed in questo articolo ci concentreremo proprio su questo ultimo tipo di mutandina ovvero la culotte.

La culotte presenta molti vantaggi e se nel vostro cassetto manca, beh forse fareste meglio a correre ai ripari!

I principali vantaggi della culotte sono due.

Il primo vantaggio consiste, grazie alla vita alta ed al girocoscia più coprente, nell’essere molto comode e confortevoli, ed adatte anche alle donne rotondette che vogliono comunque essere sexy senza magari affidarsi a tanga striminziti con i quali non si sentirebbero a loro agio.

Il secondo vantaggio invece, è costituito dal fatto che le culotte sono il capo perfetto per essere indossato al di sotto di una minigonna “pericolosa”, per evitare brutte figure o svolazzi non voluti che lascino poco spazio all’immaginazione.

Le culotte possono essere indossate praticamente sotto qualsiasi tipo di capo di abbigliamento, gonna, abito o pantaloni, evitando lo spiacevole effetto “gluteo segnato”.

Il fatto poi di essere disponibili in mille colori, fantasie e tessuti, farà si che si adattino ai gusti di ogni donna.

Le culotte con la vita più alta possono avere un effetto contenitivo sulla parte più bassa dell’addome, ma evitate di portarle strettissime con l’intento di snellirvi, stareste scomode e basta! Se volete assottigliare piuttosto il giro vita meglio puntare su una mutandina contenitiva o su dell’intimo modellante.

Non dovete infine pensare che le culotte siano poco femminili o maliziose: nella versione in raso o in pizzo, con leziose trasparenze, non vi faranno rimpiangere il più esiguo tanga.

Ti potrebbe anche interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *