Contouring e stile gothic: si può fare!

contouring-gothic-makeup

In anni di presenza nella scena gothic locale una cosa che ho sempre notato, nelle ragazze dallo stile gothic è la completa mancanza di contouring. Niente neanche un po’ di blush sulle guance, figuriamoci poi il gioco di chiaroscuri. Nulla una tela bianca e piatta. In questo articolo quindi ho voluto individuare tre buoni motivi per dare una chance al contouring anche se siete delle “darkettone”.

  1. Se avete il viso paffuto o se pensate che il viso tondo faccia pensare alla gente che avete qualche chilo di troppo, sappiate che il contouring può ridefinire i volumi del viso e farlo diventare molto più sottile e magro.
  2. Se non siete più delle bambine ed il volumi del vostro viso non sono più dove dovrebbero essere, ovvero il vostro viso ha perso tonicità, allora il contouring vi permetterà di ridare volume e tonicità soprattutto a guance e zigomi facendovi apparire più giovani.
  3. Se è stata una settimana pessima, avete dormito poco ecc… Un po’ di contouring ed in particolare un po’ di blush sulle guance vi farà apparire più fresche e riposate. E tranquille… trucco drammatico sugli occhi e rossetto scuro manterranno inalterato il vostro look dark nonostante il leggero rossore sulle guance.
Da destra: Elvira la vampira, un makeup new romantic ed uno deathrock
Da destra: Elvira la vampira, un makeup new romantic ed uno deathrock

Ci sono tutta una serie di elementi che ci dicono che stile gothic e contouring possono convivere tranquillamente. Dalle vampire woman del cinema americano, al contouring obliquo ed esagerato dello dalla corrente new romantic o di quella deathrock.

Se avete paura che il contouring vi “scaldi” troppo l’incarnato, per l’ombreggiatura evitate un bronzer o cipria dalle tonalità calde e date la preferenza ad un marrone freddo o meglio ancora ad un color tortora.

Per quanto riguarda l’illuminante, se siete delle darkettone probabilmente avrete la pelle chiarissima, e per quanto riguarda l’illuminante l’unica soluzione e scegliere una polvere madreperlata e sperare che un po’ di luce ci si rifletta contro.

Ti potrebbe anche interessare

2 commenti

  1. sì capisco l’intento dell’articolo, però “lo stile gothic” si accompagna anche e soprattutto per la musica, che è fondamentale. E non solo per il “make up”, che è una componente secondaria, perché tanti ascoltatori neppure hanno il look a tema. Questo articolo fa passare gli appassionati di tale mondo come se fosse tutto trucco e basta, ovvero pone l’accento sulla frivolezza.

    1. Cara Hedera
      se è vero che hai capito l’intento dell’articolo la seconda parte del commento non avrebbe dovuto sussistere. Ho 33 anni seguo la cultura gothic da quando ne ho 18, ho gestito un portale dedicato alla cultura gothic dal 2002 al 2014, presenziato a festival gothic in varie parti d’Europa. Poichè Donna e Dintorni è un sito di makeup e non un sito sulla cultura gothic (come quello che ho gestito per 12 anni) è normale mi fossi concentrata sul trucco.
      Ti consiglio di dare un’occhiata anche a questi articoli:
      http://donnaedintorni.com/lo-stile-healthy-goth/
      http://donnaedintorni.com/perche-un-make-up-scuro-non-e-necessariamente-un-make-up-gothic/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *