Come lavare i capi neri e prendersene cura.

cura-capi-neri
A luglio 2019 saranno 20 anni che vesto di nero. Ogni giorno, estate ed inverno, feriale e festivo. C’è solo una cosa che infastidisce i fanatici del total black: i vestiti neri sbiaditi. C’è il nero che vira al verde scuro, quello che vira al marrone, o ancora quello che tende al grigio, in ogni caso il risultato è esteticamente brutto e ci da un’aria trascurata. Prendersi cura dei capi neri e scuri quindi non è un’accortezza, è una vera necessità!

La scelta del detersivo

Affinchè i vestiti neri non sbiadiscano il primo passo da fare è utilizzare solo detersivi per i capi scuri. In vendita ce ne sono tantissimi anche in versione bio, per chi ha a cuore il rispetto della natura. Abbiate cura di selezionare almeno 2 detersivi per capi scuri: uno per i capi più resistenti ed uno per i capi più delicati come quelli in seta o lana. Inoltre per i capiti più delicati il lavaggio a mano è sempre un ottimo atto di noblesse oblige. I detersivi per capi neri non sono una trovata di marketing, sono una vera e propria benedizione! In 20 anni di outif total black ho potuto apprezzare la differenza bucato dopo bucato.

Una lavatrice tecnologica

Se non amate i libretti di istruzioni, quando si tratta di lavare i capi scuri fareste bene a diventare conoscitori esperti dei programmi di lavaggio messi a disposizione dalla vostra lavatrice. Selezionare cicli di lavaggio più delicati, abbassare la temperatura e ridurre la potenza della centrifuga diventa prioritario. Se la vostra lavatrice è datata valutate l’acquisto di un modello più recente ed all’avanguardia (date un’occhiata qui https://www.yeppon.it/grandi-elettrodomestici/lavatrici/ per capire di cosa parlo). Ci sono un sacco di buoni motivi per acquistare una lavatrice di ultima generazione: non solo dispongono di programmi specifici per il lavaggio dei capi scuri ma consentono anche di risparmiare corrente grazie ad una migliore efficienza energetica.

La corretta asciugatura.

Anche l’asciugatura oltre al lavaggio, gioca un ruolo fondamentale nel preservare il nero brillante dei vostri capi scuri. Quando mettete a stendere i vostri abiti neri, ricordate sempre di rivoltarli affinchè la luce del sole non ne sbiadisca il lato esterno. Se potete mettere ad asciugare gli abiti non alla luce diretta del sole sarebbe meglio. In questo senso le lavatrici con asciugatrice inclusa garantiscono una vita più lunga agli abiti neri (e vi facilitano in inverno quando i vestiti normalmente ci mettono una vita ad asciugarsi).

La stiratura

Ci sono poche accortezze sulla stiratura per quanto riguarda i capi scuri. Se il tessuto è particolarmente delicato abbassate la temperatura del ferro da stiro quando stirate tessuti particolarmente delicati al fine di non “cuocere” determinati tipi di fibre e formare antiestetici aloni sul tessuto.

Ravvivare il nero dei tessuti.

E se il danno è fatto? Ovvero che fare se il nero è già sbiadito? Fortunatamente l’industria dei prodotti per la cura dei tessuti ha fatto passi da gigante negli ultimi anni e prodotti come “La coloreria” sono capaci di recuperare anche i capi apparentemente destinati ai contenitori della Caritas. Sono prodotti utilizzabili direttamente in lavatrice e ce la possono fare anche le meno avvezze alle faccende domestiche. Per chi ama le soluzioni naturali è utile ricordare che addizionare dell’acido citrico al bucato aiuta a fissare i colori ed è un ottimo ammorbidente naturale.

Ti potrebbe anche interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *