Carbone vegetale e olio di cocco per sbiancare i denti

carbone-vegetale-sbiancamento-denti

I denti rappresentano il miglior biglietto da visita per il proprio sorriso. Purtroppo sostanze come fumo, caffè ed altri alimenti possono ingiallire i denti, provocando un effetto anti-estetico poco gradevole. Per lo sbiancamento dei denti molte persone ricorrono a prodotti chimici. Queste soluzioni però non garantiscono la risoluzione del problema, e possono provocare danni a lungo andare. Esistono delle alternative naturali molto valide per sbiancare i denti, decisamente più ecologiche ed economiche. Come sbiancare i denti in maniera naturale? Esistono fondamentalmente due metodi: il carbone vegetale e l’olio di cocco.

Il carbone vegetale ha delle particolari proprietà assorbenti, capaci di eliminare le tossine e le sostanze presenti sulla superficie trattata. Nello specifico il carbone vegetale si lega con le parti ruvide dei denti, dove generalmente si formano le macchie superficiali e la placca. Il carbone è in grado di assorbire tutte quelle sostanze che provocano l’ingiallimento dei dentiCome utilizzare il carbone vegetale per sbiancare i denti? Innanzitutto bisogna bagnare lo spazzolino con l’acqua. Successivamente devi applicare sui denti una piccola porzione di carbone vegetale, per poi stenderla delicatamente con lo spazzolino. Quando tutti i denti saranno ricoperti dal carbone, aspetta un paio di minuti. In questo modo la pasta si legherà con le macchie superficiali dei denti. Passati i due minuti risciacqua più volte, eliminando tutti i residui del carbone attivo. Puoi sbiancare i denti col carbone vegetale una volta al giorno per un paio di settimane.

Altro rimedio naturale molto gettonato è lolio di cocco. Il suo utilizzo è particolarmente diffuso nella medicina Ayurvedica. Secondo questa pratica orientale l’olio di cocco non solo pulisce e deterge i denti, ma ha effetti benefici su tutto il corpo. Viene infatti purificata anche la lingua, che è collegata a vari organi e tessuti dell’organismo. L’olio di cocco contiene l’acido laurico, una sostanza molto efficace nel contrastare placca e batteri che provocano l’ingiallimento dei denti. L’olio di cocco assicura notevoli benefici per tutta la cavità orale. Oltre a rendere i denti più bianchi, combatte l’alitosi, previene le carie e riduce la gengivite.

Per sfruttarne le proprietà, basta assumere un cucchiaio di olio di cocco per via orale. Bisogna fare poi dei gargarismi continui, per circa 15-20 minuti. Trascorso questo tempo devi eliminare l’olio nel bagno. Non farlo nel lavandino, o rischi di ostruire le tubature. Infine risciacqua per bene tutta la bocca. Puoi eseguire questa operazione anche tutti i giorni, preferibilmente di buon mattino prima di fare colazione. Dopo aver trattato i denti con l’olio di cocco, puoi lavarteli normalmente con lo spazzolino.

Ti potrebbe anche interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *