Abbigliamento moto donne: la moda per le amanti delle due ruote

donne-moto

Nell’immaginario collettivo, la moto è associata agli uomini. Eppure sono tantissime le donne appassionate delle due ruote. Fortunatamente, ad un certo punto se ne cominciarono a rendere conto anche il cinema, la televisione e i giornali. Ma noi vogliamo raccontarvi delle storie vere, quelle del maxischermo ve le lasciamo per le domeniche di pioggia, quando la moto la terrete in garage!

Diciamo che lo spartiacque tra la “moto uomo” e la “moto uomo e donna” fu la seconda Guerra Mondiale. Per svariate ragioni economiche e sociali, la produzione delle due ruote ha cominciato ad assumere grandi proporzioni proprio nel Dopoguerra, con dei modelli disegnati, effettivamente, anche per l’utilizzo femminile. Pensiamo, ad esempio, alla Vespa. La questione andò di pari passo con la moda dei pantaloni lanciata anche per le signorine e che, ovviamente, arrivava dall’America.

Si va, da un certo punto in poi, verso la parità dei sessi, di cui oggi godiamo (almeno noi occidentali). Purtroppo, però, tante storie di donne motocicliste non sono state tramandate con la giusta enfasi, come ad esempio quella di colei che aveva per le due ruote una tale passione da voler diventare pilota e partecipare alle gare agonistiche, ma la FMI le vietò l’onore dell’alto livello.

Stiamo parlando di Anke-Eve Goldmann, un’icona anni ’50 e una vera e propria musa ispiratrice per tutte le motocicliste moderne. La Goldmann non si arrese ai divieti sportivi e, tra il lavoro e la vita privata, portò avanti con tenacia la sua passione, stabilendo più di qualche record in pista. Oltre ad avere una innata capacità nella guida delle due ruote, Anke-Eve fu anche giornalista, modella, ma soprattutto designer di abbigliamento motociclistico.

E così arriviamo ai nostri giorni, dove non dobbiamo lottare con nessuno per poter sfrecciare, capelli al vento, in sella all’ultimo modello Ducati o BMW.

Ma siamo pur sempre donne, e allora: “Come mi vesto?!”. Niente panico. In giro per negozi e sul web potete trovare tantissimi articoli di abbigliamento femminile da motociclismo. Ovviamente, se siete appassionate, saprete che vestirsi per andare in moto richiede una certa cura, non soltanto per questioni estetiche.

Il motociclismo, a prescindere dal motivo per il quale lo si pratica (piacere personale compreso), rimane pur sempre uno sport pericoloso, nel quale una semplice caduta potrebbe crearci non pochi problemi. E’ quindi necessario indossare indumenti adatti, come giacche e pantaloni con le dovute protezioni, caschi studiati per l’anatomia della testa femminile, guanti che ci consentano di avere la piena padronanza del manubrio. Insomma, dalla testa ai piedi, dobbiamo avere un look ricercato, perché è importante e perché ci piace.

Effettivamente, potrebbe risultare un po’ difficile trovare fornitori di abbigliamento moto per donne che sappiano unire il gusto alla qualità e trasformarci nell’affascinante Anke-Eve Goldmann del 2000.

Ecco perché vi consigliamo di dare un’occhiata qui: https://www.modabiker.it/abbigliamento/per-lei.html . Si tratta di un sito sul quale potrete scegliere, tra numerosi modelli delle migliori marche, il vostro abbigliamento perfetto, sia che in moto ci andiate in ufficio, sia per lunghe gite insieme agli amici o al vostro lui.

Siete pronte a vincere in velocità e in bellezza?

Ti potrebbe anche interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *