6 modi in cui stai peggiorando la tua pelle con tendenza acneica

La pelle con tendenza acneica è davvero una brutta bestia, ne so qualcosa! Una lotta continua alla ricerca dei prodotti giusti per la cura della pelle e di un dermatologo competente che vi aiuti a combatterla. Quando si ha a che fare con la pelle acneica è facile commettere errori che peggiorano la situazione. Ne ho raccolti qui 6.

  1. Dimenticarvi il filtro solare. Voi direte che sono fissata con la protezione solare ma qui non si tratta solo di prevenire danni alla pelle e macchie solari. L’azione del sole non va d’accordo con il retinolo contenuto in mole crema contro l’acne. Questo principio attivo rende la pelle più sensibile e quindi vi espone più facilmente al rischio di scottature solari.
  2. Tormentare i brufoli non solo peggiora l’acne, per via della proliferazione dei batteri, ma può anche lasciarvi brutte macchie da “iperpigmentazione post acne” oltre che naturalmente le classiche cicatrici a forma di buchino.
  3. Essere scostanti con i vostri trattamenti per l’acne, farà si che combattiate con quei maledetti brufoli per sempre.
  4. Utilizzare creme viso troppo ricche potrebbe occludervi i pori e causarvi nuovi brufoli. Scegliete invece formule più leggere.
  5. Quanto detto nel punto 4 potrebbe portarvi ad evitare gli idratanti, ma non siate estreme. I trattamenti anti acne seccano molto la pelle quindi è fondamentale prevedere anche un prodotto idratante, meglio se con filtro solare. Il vostro dermatologo saprà consigliarvi al meglio.
  6. Questa giuro non l’avevo mai sentita, ma anche non pulire il display del vostro cellulare può peggiorare l’acne. Quante volte giorno pigiate la vostra guancia contro lo schermo dello smartphone? Moltissime! Questo lo rende una perfetta colonia di batteri da premervi in faccia! Pulite lo schermo del cellulare almeno una volta alla settimana.
  7. Non dimenticatevi della corretta pulizia dei pennelli da trucco. I pennelli con cui applicate soprattutto la base possono diventare un formidabile veicolo per la proliferazione dei batteri. Puliteli quindi con una maggior frequenza.

Ti potrebbe anche interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *