12 fatti curiosi e divertenti sul rossetto

e891a19b6ed43c1795404e3b0f468d1a-2

E’ uno dei prodotti per il makeup più commercializzato, oltre che irrinunciabile. Stiamo parlando ovviamente del rossetto. La storia del rossetto è lunghissima e parte con gli egizi, in altre parole il rossetto ha lasciato il suo segno su donne (ma anche uomini) per oltre 5000 anni. In questo articolo abbiamo raccolto 12 fatti curiosi, interessanti ed anche un po’ diverti su questo fondamentale prodotto di bellezza.

70.000 era il numero di scarafaggi necessari per raccogli 400 grammi di tintura chiamata “carminio” utilizzata da Cleopatra per dipingersi le labbra.

Nel 1880 Guerlain ha introdotto il primo rossetto capace di avere un grande successo commerciale, una pomata di pompelmo mescolato con burro e cera.

Nel 1905 Freud scrisse un primo trattato rispetto a rossetto e fissazione fallica.

Nel 1915 il rossetto comincia ad essere venduto nei tubetti retrattili che oggi tutti conosciamo.

58% La percentuale di donne che possedeva almeno un tubetto di rossetto nel 1938.

98% La percentuale di donne che possedeva almeno un tubetto di rossetto nel 1950.

1959 l’anno in Connie Francis cantava “Lipstick on Your Collar”.

93 milioni di dollari: L’importo che le donne americane hanno speso in rossetto nel 1959.

1770: L’anno in cui il parlamento britannico ha approvato una legge che condanna la “pittura per le labbra”, affermando che “le donne colpevoli di sedurre gli uomini sposati per mezzo di cosmetici potrebbero essere processate per stregoneria.”

1996: anno in cui il governo di Kuala Lumpur in Malesia ha introdotto un divieto contro l’uso eccessivo di rossetto, sostenendo “tali pratiche erano un preludio al sesso illecito.”

380.000.000 $: La somma raccolta (ad oggi) per le persone con HIV / AIDS dalle vendite della linea di rossetto Viva Glam di Mac.

87% La percentuale di donne americane che hanno lasciato tracce del loro rossetto dove non volevano.

 

Ti potrebbe anche interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *